Maggio 23, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Dictogerin fuggì e venne in Italia

Ha aspettato a lungo nel bunker di un dittatore. Ora è riuscita a sfuggire alla guerra in Ucraina – ed è stata portata via da una “grande famiglia italiana”.

Tiktokerin “Valerisssh” mostra come è scappata dalla guerra in Ucraina. – TikTok / @valerisssh

Brevemente essenziale

  • In Dictok, Valeria mi ha mostrato com’è la sua vita nel bunker.
  • Ora il giovane ucraino ha potuto lasciare la sua città natale.
  • L’ha presa una “grande famiglia italiana”.

I suoi video su Tiktok sono stati visti milioni di volte: la giovane ucraina Valeria Shashenok, soprannominata Valerisssh, offre ai suoi follower uno spaccato della sua vita nel bel mezzo della guerra in Ucraina.

Ha filmato “giri in camera” nel bunker delle bombe, mostrando com’era la sua Mamma Ha preparato il cibo e ha documentato la devastazione nella sua città natale di Chernihiv. Sempre con umorismo da forca.

Il fotografo trascorre due settimane in un rifugio antiaereo durante la guerra in Ucraina, fino a quando non lascia il paese Può finalmente partire. Filma anche l’evacuazione dei suoi seguaci: prima va alla stazione ferroviaria di Kiev, e da lì in poi sul treno diretto a ovest.

È venuta tramite Liv Un totale di diciassette ore di treno fino alla città polacca di Lots. Poi andiamo a Varsavia. “È il peggior viaggio della mia vita”, scrive Dictogern. E uno scherzoso “grazie Putin”.

Dictogerin fugge dalla guerra in Ucraina in Italia

Ma il loro viaggio non finisce nella capitale polacca. In effetti, ora vuole continuare questo sull’aereo. Ma non può entrare. Motivo: Shashenok ha detto di essere “un rifugiato ucraino senza documenti che ha trascorso due settimane in un bunker”.

Quindi va a Berlino in autobus. È felice di essere lì A proposito di aiutoHa scoperto: C’è dentifricio e altro gratuiti, cibo per animali domestici e “deliziosa zuppa”.

Riuscite a immaginare di accogliere i rifugiati ucraini?

Poi si siede sull’autobus per altre 25 ore fino a raggiungere la sua destinazione: Milano (I). Molto felice quando arriva, viene subito accolta. “È molto lontano, ma l’ho fatto”, scrive Dictogerin. Ora vive con una “grande famiglia italiana”.

Ma c’è una goccia di amarezza: Valeria Shashenok ha dovuto lasciare la sua famiglia in un bunker in Ucraina.

Altro sull’argomento:

Guerra di guerra dell’Ucraina tailandese


READ  Audio Piccola Italia