Controversia commerciale UE-Cina: non si tratta solo di automobili

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."


sfondo

A partire dal: 21 giugno 2024 alle 6:00

L’Unione Europea minaccia le case automobilistiche cinesi con tariffe punitive. La Cina risponde con contromisure. Nella disputa commerciale tra potenze economiche, ci sono controversie su una serie di materie prime. Panoramica.

Cosa hanno in comune il brandy, i prodotti chimici e il parquet in bambù? Tutti e tre i beni commerciali sono visti come una potenziale leva nel conflitto commerciale in corso tra UE e Cina.

Dall’autunno del 2023, l’Unione Europea sta indagando sulle esportazioni cinesi di veicoli elettrici. Recentemente a Bruxelles è stata presa una decisione preliminare: tre grandi case automobilistiche dovranno affrontare tariffe punitive se la Cina non si arrende.

maiale Verrà perquisito

Ma il discorso non si limita alle automobili. Con l’indagine recentemente avviata sulle carni suine europee, la Cina dimostra di essere pronta al conflitto.

Questo potrebbe rappresentare un problema, soprattutto per l’industria spagnola della carne suina. La Spagna è il maggiore fornitore di carne suina alla Cina tra gli Stati membri dell’UE.

Tutti gli occhi sono ora puntati su Bruxelles. Nel paese sono ancora in corso alcune indagini antidumping sui beni commerciali cinesi. La Commissione europea ha annunciato in primavera di voler indagare su alcuni prodotti a causa delle accuse di dumping. Sospetto: la Cina vende merci all’estero a prezzi artificialmente bassi, ad esempio perché i produttori ricevono sussidi statali che non sono consentiti in Europa.

Le richieste di dumping includono anche pavimenti in legno e piatti in acciaio

Le indagini sulle esportazioni di acciaio piatto dalla Cina sono in corso da maggio. L’acciaio piatto viene utilizzato principalmente nell’edilizia e può essere utilizzato in molti modi.

La Commissione Ue sta dando seguito ad una denuncia presentata dalla European Steel Association. Bruxelles aveva già imposto tariffe punitive su alcuni prodotti siderurgici nel 2016 per proteggere l’industria europea dalla concorrenza a basso costo della Cina.

Non solo nell’edilizia: i prodotti provenienti dalla Cina possono diventare più costosi anche nell’interior design a causa delle tariffe punitive, più precisamente nel parquet in legno. Attualmente sono in corso indagini anche sui “prodotti per pavimenti in laminato con contenuto di bambù”.

Prodotti chimici in concentrazione

In risposta alle indagini condotte dall’Unione Europea, la Cina ha immediatamente dato seguito e avviato indagini su varie sostanze chimiche importate dall’Unione Europea. Si tratta di materie plastiche destinate a sostituire parzialmente metalli come rame e zinco.

Il Ministero del Commercio della Repubblica Popolare ha minacciato di imporre ulteriori tariffe di ritorsione. Secondo i media, ciò sta causando disordini, soprattutto tra i paesi che hanno particolarmente insistito nell’imporre tariffe punitive sulle auto elettriche: Spagna e Francia.

Anche le indagini sul brandy francese, avviate a Pechino all’inizio dell’anno, sono viste come la risposta della Cina alla disputa commerciale. I produttori temono che anche il Cognac e l’Armagnac francesi possano trovarsi sulla linea di fuoco.

Il conflitto potrebbe peggiorare

La Cina sta ora esplorando un diverso settore alimentare, quello della carne suina, ma sembra che non sia stata ancora detta l’ultima parola. Sembra che il conflitto commerciale possa intensificarsi ulteriormente.

Related articles

Adolescente (25) ucciso durante un rituale sciamanico in Italia – Gli investigatori rilasciano dettagli sulla causa della morte

tzil mondostava in piedi: 14 luglio 2024, 6:18Da: Robin DittrichPremeredivisoLa morte di un barista di 25 anni ha...

Il piano del semaforo non influisce solo sul tipo di motore del veicolo elettrico

Home pageun lavorostava in piedi: 14 luglio 2024, 4:52da: Patrick FreewahInsisteDivideIl governo federale non intende solo promuovere i...