Febbraio 26, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Claudine Guy: l’Università resta fedele al presidente di Harvard nonostante le polemiche sull’antisemitismo

Claudine Guy: l’Università resta fedele al presidente di Harvard nonostante le polemiche sull’antisemitismo
al di fuori Dichiarazioni antisemite

L’università sembra restare fedele al presidente di Harvard Jay

“Come fenomeno globale, l’antisemitismo si presenta come freddo e aggressivo”.

Su WELT TV, Mathias Döpfner, CEO di Axel Springer SE, parla della sua visita in Israele, del suo incontro con il governo e dell’incontro con i parenti degli ostaggi. “C’è grande delusione riguardo all’emergere dell’antisemitismo nel mondo”, afferma Döpfner.

Puoi ascoltare i nostri podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati è necessario ottenere il consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati richiedono questo consenso in quanto fornitori di servizi terzi. [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “On”, accetti questo (revocabile in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell’articolo 49, paragrafo 1, lettera a) del GDPR. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in ogni momento utilizzando il tasto privacy a fondo pagina.

70 parlamentari, la maggior parte repubblicani, avevano scritto una lettera chiedendo le dimissioni del presidente dell’Università di Harvard, Claudine Guy. Ha danneggiato la reputazione dell’università più di chiunque altro con il suo sondaggio sull’antisemitismo presentato al Congresso. Ma l’università sembra mantenerla.

CLowden Jay rimane il presidente dell’elite Harvard University negli Stati Uniti. Riferiscono sulla decisione del comitato consultivo di gestione “Il New York Times”IL BBC e il giornale del campus, “The Crimson”. La sua controversa apparizione ad un’udienza del Congresso americano sull’antisemitismo nelle università d’élite ha portato a chiedere le dimissioni di Jay.

In una lettera al consiglio d’amministrazione del famoso istituto scolastico, più di 70 rappresentanti, la maggior parte dei quali repubblicani, hanno chiesto la partenza di Jay, entrato in carica solo in estate. Bill Ackman, laureato e investitore di Harvard, ha aderito all’appello. Il miliardario ha spiegato che Jay ha danneggiato la reputazione dell’università più di chiunque altro nella sua lunga storia.

Oltre a Jay, anche l’ex presidente dell’Università della Pennsylvania, Liz Magill, e la presidente del Massachusetts Institute of Technology (MIT), Sally Kornbluth, hanno risposto a domande sull’aperto antisemitismo nel campus durante un’audizione del Congresso la scorsa settimana. Tali incidenti sono aumentati drammaticamente nelle istituzioni educative americane dall’inizio della guerra di Gaza, e ci sono state anche denunce per un forte aumento dei casi di islamofobia.

Una scena in particolare che ha suscitato costernazione durante l’udienza è stata quando la deputata repubblicana Elise Stefanik ha chiesto ai presidenti delle università se “sostenere il genocidio degli ebrei” violasse le politiche delle loro istituzioni sul bullismo e sulle molestie. Magill rispose evasivamente. “Se il discorso si trasforma in comportamento, può essere una molestia, sì”, ha detto. Quando Stefanik lo ha chiesto, Magill ha aggiunto che si trattava di una “decisione basata sul contesto”. Jay ha risposto a tono. Quando il discorso “oltrepassa il limite del comportamento, viola le nostre politiche”.

Leggi anche

Dopo un enorme scalpore per le dichiarazioni del rettore dell’università, Magill si è dimessa dal suo incarico alla fine della settimana. Anche Jay era sottoposto a enormi pressioni affinché facesse lo stesso con il suo collega. Il professore di scienze sociali e studi afroamericani è stato il primo nero a essere nominato a una posizione di vertice presso l’Università di Harvard a luglio.

Dopo le critiche diffuse per la sua apparizione al Congresso, Gay si è scusata in un’intervista con The Crimson, un giornale studentesco. Mi sono impegnato in un lungo dibattito argomentativo davanti al Comitato sulle politiche e sulle procedure. Tuttavia, in quel momento avrebbe dovuto ricordare il suo principio secondo cui “gli appelli alla violenza contro la nostra comunità ebraica – e le minacce contro i nostri studenti ebrei – non trovano posto ad Harvard e non rimarranno mai incontrastati”, ha spiegato Gay.

Qui troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati è necessario ottenere il consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati richiedono questo consenso in quanto fornitori di servizi terzi. [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “On”, accetti questo (revocabile in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell’articolo 49, paragrafo 1, lettera a) del GDPR. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in ogni momento utilizzando il tasto privacy a fondo pagina.