Loading...
You are here:  Home  >  Accade oggi  >  Current Article

Viene varata la Nave Scuola Amerigo Vespucci

By   /   22 Febbraio 2021  /   Commenti disabilitati su Viene varata la Nave Scuola Amerigo Vespucci

90 anni e non li dimostra, mantenendo fede al suo motto “Non chi comincia ma quel che persevera”, frase attribuita a Leonardo da Vinci. 

Il 22 febbraio 1931 venne varata la Nave Scuola Amerigo Vespucci, che entrò in servizio il 6 giugno dello stesso anno, andando a costituire insieme alla gemella,più anziana di 3 anni, Cristoforo Colombo, la “Divisione Navi Scuola” al comando dell’Ammiraglio Domenico Cavagnari. Madrina del varo fu la signorina Elena Cerio, figlia 19enne del Colonnello del Genio navale Oscar Cerio.

Costruita nel Regio Cantiere di Castellammare di Stabia, il 15 ottobre 1931 ricevette la Bandiera di Combattimento, donata dal Gruppo UNUCI (Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia) di Genova.

La Vespucci è una Nave a Vela con motore, 3 alberi verticali, (trinchetto, maestra e mezzana), tutti dotati di pennoni e vele quadre, più il bompresso sporgente a prora, che a tutti gli effetti un quarto albero. È inoltre fornita di vele di taglio e a prora la polena, realizzata in bronzo dorato, rappresenta Amerigo Vespucci. Lunga 101 metri, larga 15,5 metri, che arrivano a 21 metri considerando l’ingombro delle imbarcazioni che sporgono dalla murata, ed ha un dislocamento a pieno carico pari a 4.100 tonnellate. Dal 14 ottobre 2013, la Vespucci opera sotto il comando di CINCNAV (Comando in Capo della Squadra Navale).

Ogni anno svolge attività addestrativa principalmente a favore degli allievi dell’Accademia Navale di Livorno e degli allievi della Scuola Navale Militare Francesco Morosini”. Le Campagne di Istruzione, che per gli allievi del primo anno dell’Accademia rappresentano il “battesimo del mare”, sono svolte nel periodo estivo, hanno una durata media di 3 mesi e toccano per lo più porti esteri, contribuendo ad affermare l’immagine nazionale e della Marina Militare all’estero.

Durante le campagne gli allievi svolgono tutti i compiti, da quelli puramente marinareschi a quelli di condotta e di gestione nei settori logistici, amministrativi e sanitari, ma soprattutto a rinsaldare lo spirito di gruppo e di appartenenza al Corso. Al termine sostengono un accertamento scritto e orale di verifica di quanto appreso.

In questi 90 anni ha effettuato 79 Campagne di Istruzione, percorrendo oltre 800 mila miglia, navigato in tutti i mari del mondo, visitato tutti i continenti e circumnavigando l’intero globo terrestre.

Il suo equipaggio, è composto da 264 militari, tra Ufficiali, Sottufficiali, Sergenti, Sottocapi e Comuni, a cui durante la Campagna di Istruzione si aggiungono gli Allievi (circa 100 l’anno) e il personale di supporto dell’Accademia Navale, raggiungendo in totale circa 400 unità.

La “nave più bella del mondo”, come la definì il comandante della portaerei americana USS Independence, è stata per generazioni di Ufficiali scuola di vita, oltre che professionale e la consapevolezza di essere parte della grande famiglia della Marina Militare Italiana.

Per curiosità, la Cristoforo Colombo, al termine della seconda guerra mondiale,fu ceduta ai russi come bottino di guerra e, dopo essere stata dipinta di un vergognoso grigio e mai manutenzionata, fu prima utilizzata come nave scuola e poi ceduta ad una società per il trasporto di legno e carbone. Nel 1963 fu distrutta da un incendio.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Giusto non significa necessariamente uguale

Read More →