Loading...
You are here:  Home  >  Accade oggi  >  Current Article

Viene fondato l’Istituto dell’Enciclopedia Italiana

By   /   18 Febbraio 2021  /   Commenti disabilitati su Viene fondato l’Istituto dell’Enciclopedia Italiana

Il 18 febbraio 1925, su iniziativa dell’industriale tessile e senatore del Regno Giovanni Treccani degli Alfieri, che ne fu presidente fino al 1933, e del filosofo Giovanni Gentile, venne fondato l’Istituto dell’Enciclopedia Italiana, meglio conosciuto come Istituto Treccani, con lo scopo di redigere un’enciclopedia italiana di scienze, lettere ed arti.

Prima di allora, in Italia venivano pubblicati rifacimenti e adattamenti di opere straniere. A finanziarla parteciparono, in parti uguali, il Banco di Napoli, il Banco di Sicilia, il Monte dei Paschi di Siena, l’Istituto nazionale delle assicurazioni, l’Istituto poligrafico dello Stato.

Al Comitato tecnico fu affidata la fase organizzativa, di preparare il lemmario e garantire l’equilibrio tra le varie discipline, lo schedario generale e l’assegnazione delle voci. A Capo redattore fu chiamato il filosofo del linguaggio Antonino Pagliaro

Per la realizzazione dell’opera, Gentile, nominato direttore scientifico (dal 1925 al 1943),coinvolse nel progetto oltre 3 mila studiosi, anche ebrei e di orientamento non fascista, suddivisi per ciascuna disciplina. In pratica furono chiamate a collaborare tutte le migliori menti italiane nelle diverse discipline, da quelle scientifiche ed artistiche, a quelle militari e storiografiche, a quelle politiche e linguistiche.

L’Enciclopedia Italiana di Scienze, Lettere ed Arti, venne pubblicata tra il 1929 e il 1937, al ritmo regolare di 1 volume ogni 3 mesi per un totale di 35 volumi. Successivamente, tra il 1934 e il 1938 uscì l’Appendice, contenente i fascicoli di aggiornamento.

Durante la Repubblica di Salò l’Istituto fu commissariato, chiuso e traferito a Bergamo. Dopo la liberazione di Roma il governo italiano nominò un proprio commissario, inaugurando così una condizione di doppia amministrazione che sarebbe durata fino al settembre 1945

A succedersi in qualità di presidenti dell’Istituto, la cui nomina per l’importanza nazionale che rivesteè devoluta al capo dello Stato, sono state chiamate personalità di elevatissimo rilievo, tra cui Gugliemo MarconiLuigi Einaudi, futuro Presidente della Repubblica Italiana, e negli ultimi decenni, Rita Levi-Montalcini, Francesco Paolo Casavola, Giuliano Amato e dal 2014 Franco Gallo

Negli anni sono state pubblicate diverse opere innovative: il Dizionario Enciclopedico Italiano, il Lessico Universale Italiano, laPiccola Treccani, il Vocabolario della Lingua Italiana, e numerosissime Enciclopedie tematiche.

Con l’avvento di internet, nel 1996 nacque l’enciclopedia online treccani.it, consultabile gratuitamente, e visitata da milioni di persone.. Dal 2016 “Il Tascabile” è diventato una webzine italiana, una rivista periodica online di approfondimento culturale. 

Inoltre, già dal 2009, è operante un accordo tra l’Istituto e il Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione. Tale accordo prevede la presenza in 2 siti del Ministero di alcuni materiali disponibili su licenza Creative Commons sul diritto d’autore. Inoltre, è previsto un collegamento tra il portale Scuola della Treccani con il portale InnovaScuola, che consente, attraverso un motore di ricerca, di accedere al vocabolario e ai lemmi enciclopedici presenti sul sito della Treccani a quanti intendono avvalersi di strumenti tecnologici e contenuti didattici digitali nei processi di insegnamento e apprendimento.

La Treccani è stata la massima impresa editoriale italiana in ambito culturale  e ancora oggi è la più famosa enciclopedia in lingua italiana.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Giusto non significa necessariamente uguale

Read More →