Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Motori  >  Current Article

Harley-Davidson Pan American – La nuova sfida

By   /   29 Gennaio 2021  /   Commenti disabilitati su Harley-Davidson Pan American – La nuova sfida

Uscire dagli schemi. Harley-Davidson ci aveva già provato nel 2001 con la V-Rod che, pur mantenendo una linea custom, aveva soluzioni che rompevano le caratteristiche peculiari della casa di Milwaukee, primo fra tutti il motore a iniezione V60 bialbero con raffreddamento a liquido (fino ad allora l’angolo dei cilindri era di 45° con distribuzione ad aste e bilanceri). Quel modello aveva lasciato gli harleysti puri con l’amaro in bocca e non era riuscita neanche ad attirare più di tanto la curiosità del resto dei motociclisti verso il marchio americano.

Quest’anno la Harley-Davidson ci riprova e punta su un tipo di moto molto in voga in questo periodo, cioè le enduro stradali, ambito in cui BMW GS, Ducati Multistrada e KTM Super Adventure la fanno da padroni. Presentata nel 2019 e ormai pronta per la commercializzazione a partire da Febbraio 2021, la Pan American di fatto è molto simile al concept presentato nel 2018, con una linea piuttosto squadrata, cerchi a raggi con l’anteriore da 19” e trasmissione finale a catena. Cupolino davvero particolare, che copre il serbatoio in puro stile Harley e ricorda molto quello della Road Glide, qui in versione più piccola e stilizzata.

Tutto ruota intorno al motore, il nuovo Revolution Max 1250 che svolge funzione portante e viene fissato al telaio nei pressi delle testate e nella parte posteriore del basamento. Ciò ha permesso di abbassare il baricentro e di aumentare la luce a terra. Distribuzione bialbero a camme in testa e un albero di bilanciamento per smorzare le vibrazioni. Questo motore sviluppa una potenza si 145cv con una coppia massima di 122 Nm.

Impianto frenante sviluppato dalla Brembo appositamente per questo modello, con una pinza monoblocco ad attacco radiale a 4 pistoncini. Anche per i pneumatici, Harley-Davidson e Michelin hanno lavorato insieme per sviluppare delle coperture specifiche che ottimizzano aderenza e prestazioni su tutti i tipi di terreni e asfalto.

Rispetto alla V-Rod, la Pan American ha sicuramente più potenziale e si rivolge ad una clientela piuttosto ampia, la casa americana crede molto in questo progetto ed è convinta di potersi espandere in un mercato agguerrito ma anche estremamente redditizio.

di Andrej Surace

    Print       Email

You might also like...

Carl Fogarty e Ducati, un binomio fatto di vittorie

Read More →