Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

Le italiane in Champions: Lazio, Juve e Atalanta approdano agli ottavi, l’Inter purtroppo viene fermata dallo Shakhtar

By   /   12 Dicembre 2020  /   Commenti disabilitati su Le italiane in Champions: Lazio, Juve e Atalanta approdano agli ottavi, l’Inter purtroppo viene fermata dallo Shakhtar

La Lazio di Inzaghi dopo l’ottima prestazione in casa del Borussia Dortmund dove sono mancati solo i 3 punti, cerca la storica qualificazione agli ottavi di Champions League dopo vent’anni.
Al 5′ i biancocelesti si rendono pericolosi con il colpo di testa di MilinkovicSavic, che colpisce centralmente rendendo facile la parata del portiere avversario. Al 12′ la Lazio passa in vantaggio con la solita percussione centrale: Luis Alberto dal limite dell’area calcia in porta, il suo tiro ribattuto dal portiere viene raccolto da Correa che a porta vuota sigla l’1 a 0. Il Brugge reagisce subito con Vormer che firma il gol del pareggio. Gol fotocopia del precedente: sul tiro di Lang dal limite dell’area, Reina respinge male e Vormer lo punisce pareggiando. Al 27′ la Lazio passa per la seconda volta in vantaggio. Immobile dopo essersi procurato il rigore, realizza il suo quinto in questa Champions League. Che freddezza! Al 39′ vi è la svolta del match: Lazzari subisce il terzo fallo della partita di Sobol, il quale viene espulso.
All’inizio del secondo tempo la Lazio ha l’opportunità di allungare con Correa, ma il suo tiro esce di poco fuori. Al 74′ i biancocelesti sciupano un’occasione clamorosa in contropiede con Immobile che da ottima posizione calcia alto. Subito dopo complice la disattenzione della difesa laziale il Brugge pareggia con un gran colpo di testa di Vanaken. Gli ultimi minuti del match sono di sofferenza per tutti i tifosi della Lazio, poichè i campioni in carica del campionato belga seppur in inferiorità numerica stavano producendo il massimo sforzo. Al 92′ la squadra belga va vicinissima al gol della rimonta con De Ketelaere. Il tiro dell’attaccante della squadra belga va a stamparsi sulla traversa. Che rischio!

La Lazio, quindi, dopo questo pareggio conquista strameritatamente il passaggio agli ottavi di Champions League dopo vent’anni.
La Juventus di Pirlo reduce dalla vittoria in extremis nel derby di Torino, va a far visita al Camp Nou di Barcellona. I bianconeri già qualificati insieme ai catalani giocano per il primo posto nel girone.
La Juve parte molto aggressiva e compatta, conquistando dai primi secondi di gioco la metà campo del Barcellona. Al 13′ Ronaldo si procura un calcio di rigore che trasforma perfettamente portando i bianconeri in vantaggio. Al 20′ arriva il raddoppio con la bellissima rovesciata di McKennie. Il centrocampista americano dopo aver allargato il pallone per Cuadrado si inserisce perfettamente e conclude ancora meglio. Che azione! Al 22′ il Barcellona prova a farsi vedere dalle parti di Buffon con il tiro di Messi, respinto in angolo. Al 36′ i blaugrana arrivano in porta sempre con il tiro di Messi, dopo il classico uno-due con Jordi Alba, neutralizzato però con grande bravura dal portiere bianconero.
Al 46′ con un’azione identica a quella precedente Messi calcia in porta ma non è preciso. Al 51′ la Juve si conquista il secondo calcio di rigore della partita con il tocco di mano goffo di Lenglet. Dagli undici metri CR7 è infallibile e fa il 3 a 0. Al 58′ il Barça colpisce la parte alta della traversa con Griezmann. Al 65′ ancora Messi ci prova sempre da fuori area, ma il suo tiro viene respinto ancora da Buffon. All’85’ il capitano del Barcellona calcia per l’ennesima volta da fuori area, ma il suo tiro esce di poco fuori. La Juve, con questo 0-3 al Camp Nou conquista il primo posto nel girone. Grande partita della Juve!
L’Atalanta, invece, per conquistare la seconda qualificazione agli ottavi di Champions League può contare su 2 risultati su 3.
I primi minuti di gioco la partita è molto tattica, con le due squadre che erano più concentrate a non concedere occasioni da gol piuttosto che attaccare. Al 20′ l’Atalanta va vicina al vantaggio con il tiro da fuori di De Roon che non trova la porta. Il primo tempo si conclude sullo 0-0 con nessun tiro in porta ma con molta lotta in mezzo al campo.
Al 66′ su una respinta della difesa olandese, Pessina calcia di controbalzo ma il suo tiro viene respinto da Onana. Al 68′ l’Atalanta rischia molto perchè su un retro passaggio sbagliato da Djimsiti, Huntelaar viene tamponato da Freuler, ma per il direttore di gara non ci sono gli estremi per il rigore. Al 75′ l’Ajax con un’azione spettacolare riesce a mettere Klaassen a tu per tu con Gollini: il portiere atalantino si supera compiendo un intervento prodigioso. Al 79′ Gravenberch si fa espellere ingenuamente lasciando i suoi in 10. L’Atalanta sfruttando i tanti spazi concessi dall’Ajax, passa in vantaggio con il subentrato Muriel che fa 1 a 0. La Dea conquista cosi la seconda storica qualificazione agli ottavi di Champions League.
L’Inter di Conte è chiamata a vincere per forza e sperare nella vittoria del Real o del Borussia.

I nerazzurri partono subito molto forte e colpiscono la traversa con la girata di Lautaro Martinez. Al 23′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo De Vrij ha provato 2 volte a calciare verso la porta ma è stato respinto dalla difesa. Al 41′ l’Inter con il colpo di testa di Lautaro prova a passare in vantaggio ma sulla strada trova prontissimo il portiere avversario.
Il secondo tempo si apre con la super parata di Trubin sul colpo di testa di Lukaku. Al 63′ sul contropiede dello Shakhtar , Handanovic fa una bella parata su Tetè. All’89’ sul calcio d’angolo di Eriksen, Sanchez colpisce a botta sicura ma trova di fatto la respinta del suo compagno Lukaku che si trovava nella stessa traiettoria. Al 92′ l’Inter ci prova ancora con la conclusione di Eriksen che viene respinta per l’ennesima volta da Trubin. I nerazzurri con questo 0-0 finiscono ultimi nel girone fuori da tutte le coppe. Per l’Inter è una grande delusione che si può tramutare in rabbia e quindi energie positive in vista del campionato che è purtroppo l’unico obiettivo rimasto per Antonio Conte.

RISULTATI:
Lazio 2-2 Brugge 12’Correa(L), 15′ Vormer(B), 27’rig. Immobile(L), 76′ Vanaken(B)
Barcellona 0-3 Juventus 13’rig. e 52′ rig. Ronaldo, 20′ McKennie
Ajax 0-1 Atalanta 85’Muriel
Inter 0-0 Shakhtar Donetsk

By Pier Luigi Di Rauso

    Print       Email

You might also like...

19 giornata di Premier League: il Manchester United mantiene la vetta della classifica

Read More →