Loading...
You are here:  Home  >  Accade oggi  >  Current Article

Rosa Parks e le leggi razziali in Alabama

By   /   1 Dicembre 2020  /   Commenti disabilitati su Rosa Parks e le leggi razziali in Alabama

il 1° dicembre 1955, Rosa Louise McCauley, sposata Sparks, una sarta di colore, si rifiutò di cedere il posto in autobus ad un bianco, in barba alle leggi di segregazione razziali in vigore a Montgomery (Alabama), dando inizio al “Boicottaggio dei bus“ guidato da Martin Luter King, che portò alla fine della segregazione razziale.

L’episodio, avvenuto sul bus 2857, le costò l’arresto ma poche ore dopo venne rilasciata grazie alla cauzione pagata da Clifford Durr, un avvocato bianco vicino alle posizioni dei neri. Successivamente, in sede dibattimentale il giudice le inflisse solo una multa

In realtà. alcuni mesi prima anche Claudette Colvin, una giovane donna di colore, aveva compiuto lo stesso gesto, ma il suo arresto non provocò alcuna protesta e il gesto non è passato alla storia.

Il giorno dopo il suo arresto iniziò il boicottaggio dei mezzi pubblici di Montgomery, e la protesta, che durò 381 giorni, mise in ginocchio la società che gestiva i mezzi e costrinse i politici a rimuovere la legge che anche la Corte Suprema degli Stati Uniti, il 13 dicembre 1956, dichiarò incostituzionale.

Per questo la Sparks divenne il simbolo del movimento per i diritti civili dei neri (The Mother of the Civil Rights Movement), ma perse il lavoro e subì forti ritorsioni tanto che alla fine fu costretta a trasferirsi a Detroit

Qui, divenuta segretaria di John Conyers, membro del Congresso, nel 1987, insieme a Elaine Eason Steele, fondò il Rosa and Raymond Parks Institute for Self Development, in onore del marito Raymond. 

Nel 1999 ottenne la Medaglia d’oro del Congresso dalle mani del presidente Bill Clinton che in merito al suo gesto disse: “mettendosi a sedere, … si alzò per difendere i diritti di tutti e la dignità dell’America”.

L’autobus 2857 fu acquistato dall’Henry Ford Museum di Dearborn (Detroit) e nel 2012. per porgerle onore, fu visitato da Barack Obama, primo presidente americano di colore.

Nata il 4 febbraio 1913 da un’umile famiglia di confessione metodista nella cittadina di Tuskegee, Rosa Parks è morta a Detroit il 24 ottobre 2005, all’età di 92 anni.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Inizia la tradizione dell’insediamento del Presidente USA il 20 gennaio

Read More →