Loading...
You are here:  Home  >  Accade oggi  >  Current Article

Ferrara accoglie gli ebrei cacciati dalla Spagna

By   /   20 Novembre 2020  /   No Comments

Il 20 novembre 1942 il Duca Ercole I d’Este accoglie a Ferrara gli esuli ebrei di Spagna che, con il “Decreto dell’Alhambra” (31 marzo 1942) dei Re Ferdinando II d’Aragona e della moglie Isabella di Castiglia entrambi cattolici, erano stati cacciati dalle loro terre. Agli ebrei fu concesso 3 mesi di tempo per liquidare le rispettive proprietà e andarsene con le famiglie, portando con sé quello che riuscivano a caricare sui carri

Lo stesso provvedimento fu esteso dal Re portoghese Manuele I. Alcuni, pur di rimanere, decisero di convertirsi, chiamati cristãos novos (“nuovi cristiani”), ma la maggior parte, circa 100 mila, emigrò verso l’Italia, l’Africa del nord, l’Europa e l’Oriente.

Nello stesso periodo,il Duca di Ferrara Ercole I d’Este (al governo 1471-1505) aveva iniziato i lavori di ampliamento del palazzo di Terranova che avrebbe raddoppiato la superficie della città, e larrivo di mercanti e artigiani poteva dare nuovo vigore all’economia

Decise così di invitare a Ferrara una ventina di famiglie ebraiche spagnole alle quali era stato permesso di sbarcare a Genova e che erano rimaste bloccate, senza cibo, sulla banchina del porto. 

Il ricordo delle due vicende si intreccia nel testo della lapide marmorea collocata 500 anni dopo, il 20 novembre 1992, in via Vignatagliata, a cura della Comunità ebraica, della Deputazione Provinciale Ferrarese Storia e Patria e della Ferrariaæ Decus.

Altre famiglie di ebrei furono fatte arrivare da Anversa con la garanzia, però, di poter tornare all’ebraismo e di non essere indagati per motivi religiosi. Successivamente a Ferrara trovarono rifugio anche ebrei tedeschi (1530), gli esiliati dallo Stato pontificio (1569), quelli che fuggivano dal Ducato di Milano e da Napoli (1589).

di Vito Di Ventura

    Print       Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You might also like...

Giorno del Ringraziamento

Read More →