Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

Europa League – Finale: Inter – Siviglia 2 a 3

By   /   29 Agosto 2020  /   Commenti disabilitati su Europa League – Finale: Inter – Siviglia 2 a 3

Nell’impianto “Rhein energie stadion” di Colonia si è disputata una spettacolare finale di Europa League tra l’Inter di Antonio Conte e il Siviglia di Lopetegui. L’Inter torna a giocare una finale europea dopo 10 anni dallo storico Triplete, mentre il Siviglia ritorna in finale per la sesta volta in quindici anni, dimostrando di essere una società ambiziosa e molto forte. L’Inter di Conte arriva in finale con i favori del pronostico dopo aver battuto in sequenza Getafe, Bayer Leverkusen e lo Shakhtar Donetsk con un netto 5-0. Il Siviglia, invece, dopo aver battuto in scioltezza la Roma, ha dovuto battagliare e non poco contro i Wolves e soprattutto contro il Manchester United in semifinale. Antonio Conte per questa finale ha deciso di puntare sul suo 11 ideale con la coppia devastante Lukaku e Lautaro Martinez in attacco, capaci di segnare 54 gol in due. L’Inter comincia molto bene pressando molto alto e procurandosi un calcio di rigore con Lukaku, che involandosi verso la porta avversaria viene atterrato platealmente da Diego Carlos. Il belga dal dischetto non sbaglia e sigla il suo 34esimo gol in stagione eguagliando Ronaldo il fenomeno. Il vantaggio dura pochi minuti, perché su cross di Jesus Navas, incorna Luuk De Jong depositando il pallone alla sinistra di Handanovic. Al 33’ sugli sviluppi di un calcio di punizione il Siviglia completa la rimonta ancora con De Jong che con un altro gran colpo di testa realizza una doppietta fondamentale. L’Inter subisce un colpo durissimo con il 2-1 di De Jong ma riesce a reagire con l’uruguagio Godin che stacca più in alto di tutti su uno splendido cross di Brozovic. Alla fine del primo tempo l’Inter si salva con Handanovic. Lo sloveno compie un vero e proprio miracolo sull’argentino Ocampos. Al 52’ i nerazzurri sciupano una grandissima occasione con Gagliardini. L’italiano si ritrova con il pallone sui piedi al limite dell’area  e una bella porzione di porta sguarnita, ma sfortunatamente per i tifosi interisti la palla centra il difensore del Siviglia. Due minuti più tardi Reguilon entra in area di rigore dopo aver dribblato il suo diretto avversario e calcia molto forte ma sull’esterno della rete. Al 65’ la squadra nerazzurra sfrutta una linea di difesa ingiustificatamente molto alta e lancia Lukaku a tu per tu con il portiere avversario. Il belga si fa ipnotizzare da Bono sciupando un’occasione che si rivelerà decisiva ai fini del risultato finale. Al 74’ arriva il momento decisivo del match. Banega batte un calcio di punizione molto preciso dalla destra che va nella zona di Diego Carlos che prontamente decide di fare la rovesciata; la palla prosegue nella traiettoria di Lukaku, il quale nel tentativo di mandare la palla in calcio d’angolo la devia nella sua porta. In questa occasione il belga è stato molto sfortunato!!!

All’82’ l’Inter cerca ancora una volta di reagire al vantaggio spagnolo con il cileno Sanchez, che raccoglie un pallone vagante nell’area di rigore e lo indirizza verso la porta senza dargli la forza necessaria, infatti il difensore francese Kounde riesce a mandare il pallone in corner. Nei minuti finali l’Inter non trova il modo di creare un’occasione degna di nota per pareggiare l’incontro e andare ai tempi supplementari. La partita finisce con il Siviglia che vince la sua sesta Europa League in quindici anni dimostrando ancora una volta di essere la regina indiscussa di questa competizione. L’Inter conclude un’altra stagione senza trofei, ma consolida ciò che di buono è stato fatto negli ultimi anni sia a livello societario che in campo. L’obiettivo per la prossima stagione sarà vincere lo scudetto. Chissà se Conte rimarrà sulla panchina dei nerazzurri la prossima stagione…

FORMAZIONI

INTER: HANDANOVIC; DE VRIJ; GODIN(89’ CANDREVA); BASTONI; YOUNG;GAGLIARDINI (78’ ERIKSEN); BROZOVIC; BARELLA; D’AMBROSIO (78’MOSES); MARTINEZ (78’ SANCHEZ); LUKAKU

SIVIGLIA: BONO; NAVAS; KOUNDE; DIEGO CARLOS (86’GUDELJ); REGUILON; JORDAN; BANEGA; FERNANDO; OCAMPOS (71’EL HADDADI); SUSO (78’VAZQUEZ); DE JONG (85’EN NESYRI)

 

By Pier Luigi Di Rauso

    Print       Email

You might also like...

Conoscere e contrastare il Jihadismo

Read More →