Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Canada: un ordinario weekend di follia

By   /   20 Aprile 2020  /   Commenti disabilitati su Canada: un ordinario weekend di follia

Il Canada ha vissuto il più grave weekend di follia della sua storia. Un uomo spacciatosi per poliziotto si è introdotto in diverse case incendiandole e ha ucciso 16 persone, tra cui Heidi Stevenson, un agente di polizia con 23 anni di servizio e madre di 2 figli, prima di essere a sua volta ucciso in uno scontro a fuoco con la polizia nei pressi di un distributore di benzina.

La strage è avvenuta principalmente nella cittadina rurale di Portapique, a un centinaio di chilometri a nord di Halifax, Nuova Scozia, ma alcuni corpi sono stati trovati anche in altre località viciniori.

L’uomo, riconosciuto come Gabriel Wortman, 51 anni, svolgeva l’attività di meccanico dentista a Dartmouth, vicino a Halifax, ma viveva tra la casa di Halifax e quella a Portapique, dove era alquanto conosciuto. 

Il fatto che vestisse l’uniforme e girasse con un’auto della polizia, della Royal Canadian Mounted Police, fa pensare ad un’azione premeditata, ma non sono ancora note le cause del folle gesto. Qualcuno ha avanzato l’ipotesi di un collegamento con la pandemia di coronavirus in atto, ma al momento rimane solo tale.

L’uomo tempo addietro era stato arrestato in una stazione di servizio di Enfield, appena fuori Halifax, ma stranamente negli archivi della polizia risultava morto.

L’atro grave episodio di sangue è avvenuto nel 1989, quando un certo Marc Lepine uccise 14 donne e se stesso al college Ecole Polytechnique di Montreal. L’eccidio sconvolse il Paese a tal punto che da allora cambiarono le leggi sul controllo delle armi per renderle più restrittive. 

Il Primo Ministro Justin Trudeau, in un comunicato stampa, ha voluto sottolineare la gravità del gesto e la sua vicinanza ai familiari colpiti.

 

di Vito Di Ventura

 

foto: AP

    Print       Email

You might also like...

Il Jihad: Guerra Santa? Un concetto tanto abusato quanto poco conosciuto

Read More →