Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

L’Iran ammette che l’aereo è stato abbattuto per errore

By   /   11 Gennaio 2020  /   No Comments

Le Forze Armate iraniane hanno ammesso che il Boeing 737 Ucraino, con a bordo 176 passeggeri, di cui 9 di equipaggio, è stato abbattuto “per errore umanodalla loro controaerei, in stato di massima allerta dopo l’uccisione del Generale Qasem Soleimani.

Secondo le autorità militari, l’aereo, che volava nei pressi di un sito militare delle Guardie della Rivoluzione, è stato “per errore umano  scambiato per aereo nemico.

Il Presidente Hassan Rouhani, fatte le dovute condoglianze ai familiari delle vittime, ha fatto sapere che è stata avviata un’indagine interna per stabilire la esatta dinamica e le responsabilità. 

Per il Ministro degli Esteri Iraniano, Javad Zarif, che nei giorni scorsi aveva con veemenza sostenuto che l’abbattimento non era stato per colpa di un missile iraniano, adesso, di fronte all’evidenza, giustifica l’atto dicendo che lo stesso è frutto dell’”avventurismo” americano. 

L’aereo è stato abbattuto nei presi dell’aeroporto internazionale Imam Khomeini di Teheran subito dopo il decollo. La maggior parte dei passeggeri era di nazionalità iraniana, canadese e ucraina.

Con l’ammissione pubblica dell’errore, l’Iran ha in qualche modo salvato la faccia prevenendo quello che sarebbero state le conclusione dell’indagine internazionale. Ma allo stesso tempo restano dubbi sulla loro credibilità, vista la durezza con cui hanno negato la possibilità che si fosse trattato di un incidente.

Da un punto di vista tecnico, resta l’interrogativo sul perché, considerato la possibile ritorsione statunitense, l’aeroporto e lo spazio areo non fossero stati chiusi.

 

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Liga: analisi della 20esima giornata

Read More →