Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

La nuova centrale eolica del Montenegro

By   /   19 Novembre 2019  /   Commenti disabilitati su La nuova centrale eolica del Montenegro

Ieri è stata inaugurata nel Parco eolico Mozura la nuova centrale elettrica che, con le sue 23 pale eoliche, fornirà una potenza di 46 megawatt, pari a 112 GWh (milioni di kilowattora) di elettricità pulita ogni anno riducendo le emissioni di gas serra di circa 95 mila tonnellate.

L’impianto, i cui lavori sono iniziati nel 2017, è stato realizzato in collaborazione tra la compagnia Malta Montenegro Wind Park e il consorzio tra la compagnia maltese  Enemalta e la Shangai Electric Power Company (SEP). Il consorzio, SEP-Enemalta, gestirà l’impianto per 20 anni, dopodiché passerà di proprietà dello stato. La nuova centrale fornirà elettricità ad un costo fisso non superiore a 96 Euro per MWh, per i primi 12 anni. 

All’inaugurazione dell’impianto erano presenti il Primo Ministro montenegrino Dusko Markovic e la sua controparte maltese Joseph Muscat, oltre a numerose altre autorità.

“Il progetto ha ricevuto molta attenzione, perché è il risultato dell’attuazione di misure nell’ambito dell’Iniziativa Belt and Road”, ha commentato il Presidente della SEP, Wang Yundan.

Oltre all’aspetto energetico-ecologico, di per sé importante, quello non certo secondario è la penetrazione cinese nei paesi balcanici occidentali (western Balkans) molti dei quali hanno da tempo iniziato il processo di adesione all’Unione Europea, ma non ancora concluso.

Certamente il rispetto delle regole – giustizia e diritti umani – solo per citarne alcuni, frenano l’ingresso di questi Paesi, ma allo stesso tempo non può meravigliare che nell’attesa Russia e Cina possano sempre più attrarli nella loro sfera, anche e soprattutto attraverso interventi tecnologici ed economici.

 

di Vito DI Ventura

    Print       Email

You might also like...

Accuse e contraccuse tra Iran e Francia Germania e Regno Unito

Read More →