Loading...
You are here:  Home  >  Salute  >  Current Article

Dormire bene aiuta la digestione

By   /   9 Ottobre 2019  /   Commenti disabilitati su Dormire bene aiuta la digestione

“Il lavoro nobilita l’uomo”: questa frase attribuita a Charles Darwin, il papà dell’evoluzione, rimane vera e attuale. Lavorare alternando turni notturni e diurni sembrerebbe però non essere proprio salutare ed anzi una recente ricerca lo ha considerato un fattore di rischio per malattie metaboliche, intestinali e obesità. Lo studio della Champalimaud Center for the Unknow di Lisbona ha dimostrato che l’orologio circadiano del cervello (ritmo caratterizzato da un periodo di 24 ore) controlla un particolare gruppo di cellule immunitarie che contribuiscono al regolare funzionamento dell’intestino. Il gruppo di ricercatori di Lisbona ha scoperto che le cellule linfoidi innate di tipo 3 (ILC3), indispensabili per proteggere l’epitelio della parete intestinale da infezioni e mantenere il tubo digerente integro, possiedono degli orologi interni che vengono sincronizzati seguendo il ritmo circadiano sopra ricordato. Quando vi erano delle alterazioni del normale ritmo circadiano il loro numero diminuiva in maniera sensibile con ripercussioni sulla salute dell’intestino. I ricercatori hanno compreso che la causa della riduzione delle cellule era da ricercare nella mancanza di un “distintivo” di riconoscimento molecolare. Per migrare nell’intestino le cellule ILC3 hanno bisogno che gli stimoli circadiani del cervello che attivino tale distintivo. Mancando questo le cellule non riescono a raggiungere l’intestino e quindi falliscono la “loro missione” di guardiani. Gli autori della ricerca sono arrivati a spiegare che “durante il periodo attivo l’orologio circadiano del cervello riduce l’attività delle ILC3 al fine di promuovere un metabolismo lipidico sano. Ma l’intestino potrebbe essere danneggiato durante l’alimentazione, quindi l’orologio circadiano del cervello indica loro di tornare” (fonte ANSA). Ecco spiegato perché chi lavora di notte e scambia spesso diversi fusi orari altera la ritmicità necessaria affinché il meccanismo sopra ricordato operi al meglio. Ciò si concretizza, di fatto, in una maggiore probabilità di soffrire di infiammazioni intestinali e di problemi legate al sovrappeso o franca obesità. Riposare bene non solo ci mette di buonumore ma potrebbe essere d’aiuto anche nel perdere quegli odiosi chili di troppo.

Maurizio Lupardini

    Print       Email

You might also like...

Dimagrire con la frutta secca. Ora si può!

Read More →