Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Arte  >  Current Article

Matera capitale della Cultura esaltata dalle opere di Dalí

By   /   5 Ottobre 2019  /   Commenti disabilitati su Matera capitale della Cultura esaltata dalle opere di Dalí

Quale occasione migliore per visitare la bellissima Matera, nell’anno che la vede assoluta protagonista in veste di Capitale europea della cultura, della visione di una importante rassegna artistica dedicata al maestro Dalí?

Matera è ormai meta di un notevole flusso turistico attratto dalla sua storia e dalla sua unicità. Nella sua valorizzazione e riscoperta ha creduto in particolare il locale Circolo “La Scaletta”, associazione culturale impegnata appunto nella conservazione del patrimonio artistico ed ambientale del territorio lucano.

Questa associazione si è dedicata tra l’altro al restauro della Chiesa di Madonna delle Virtù, scavata nel banco calcarenitico intorno al XII secolo. Il complesso con i suoi affreschi, unitamente alla non meno importante Chiesa di S. Nicola dei Greci situata proprio all’interno dei Sassi di Matera, è la location di un importante evento artistico.

Ci riferiamo alla mostra “Salvador Dalí. La Persistenza degli Opposti“, fruibile fino al prossimo 30 novembre. Curatore dell’esposizione è un autentico appassionato e collezionista delle opere di Dalí: Beniamino Levi, Presidente della “Dalí Universe”, entità che gestisce una delle più importanti collezioni a livello mondiale del grande maestro spagnolo.

Salvador Dalí è stato non solo un grande pittore, ma un vero e proprio artista eclettico e poliedrico, dalla personalità caratterizzata da spiccati dualismi e da veri e propri “opposti”. Egli tendeva infatti in ogni sua opera a fondere insieme concetti apparentemente contrari tra di loro.

Il percorso museale di Matera, promosso dal Comune lucano, analizza quattro temi cari alla filosofia di Dalí: il Tempo, gli Involucri, la Religione e le Metamorfosi: ovviamente tutto eternamente in contrasto. Il percorso indaga la psicologia e l’ispirazione artistica del maestro e presenta oltre 150 opere tra sculture di varie dimensioni, opere in vetro ed altri capolavori interpretati dall’artista secondo le varie dicotomie citate, il tempo fugace, l’involucro duro ed il contenuto molle, la dialettica tra religione e scienza, la metamorfosi della realtà in surrealtà.

In città tra l’altro sono state collocate “en plein air” altre opere come l'”Elefante spaziale“, il “Pianoforte surreale” e la “Danza del tempo“. Significativo dunque l’abbraccio culturale materano al grande Dalí che rende unico il connubio tra la storia millenaria della città dei Sassi e le sue celeberrime opere. Il pubblico nell’occasione viene anche coinvolto in una vera e propria esperienza multisensoriale grazie al ricorso alla realtà virtuale, a proiezioni tridimensionali nonché a video mapping.

A latere di questa importante esposizione non si può non spendere ancora qualche parola su Matera, sulle sue storiche abitazioni scavate nel terreno roccioso della Basilicata, sui suoi incantevoli scorci panoramici e le sue atmosfere davvero uniche.

Una mostra quella su Dalí dedicata ad uno dei più grandi artisti del Novecento, innovativa rispetto ai tradizionali tributi organizzati per celebrare la cifra del maestro. Il tutto peraltro assume ancor maggiore fascino se si tiene conto come detto dell’eccezionalità delle location espositive facenti parte di quell'”unicum” fantastico e suggestivo che Matera riesce a regalare ad ogni nuovo visitatore.

di Aurora Portesio

Salvador Dalí. La Persistenza degli Opposti
a cura di Beniamino Levi
dal 2 dicembre 2018 al 30 novembre 2019
Complesso rupestre di Madonna delle Virtù – Chiesa di S. Nicola dei Greci, Matera
orari: tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 18,00

    Print       Email

You might also like...

A Modena gli scatti di Franco Fontana

Read More →