Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Cinema  >  Current Article

Fine settimana al cinema: Avengers e Ma cosa ci dice il cervello!

By   /   2 Maggio 2019  /   Commenti disabilitati su Fine settimana al cinema: Avengers e Ma cosa ci dice il cervello!

I film di questa settimana sono diversi per genere ma ambedue meritano attenzione per trascorrere il primo maggio un bel pomeriggio al cinema, in tranquillità con quel pizzico di adrenalina che non fa mai male. Iniziamo con il quarto capitolo della fortunata saga degli Avengers. Il nuovo titolo Avengers: Endgame (USA, 2019, azione/fantascienza/avventura, durata 182’) ha polverizzato, già nei primi giorni della sua uscita in Italia, il record di presenze al cinema ottenendo fino ad ora un incasso complessivo di 17 milioni 434 mila euro assicurandosi il titolo di film più visto in Italia nel 2019 e miglior esordio per una produzione internazionale in Italia. Il successo è ampiamente meritato. Un film epico dove il passato fa da sfondo alla storia attuale che allude ad un futuro ricco di emozioni con addii e nuovi ritorni. La storia prende inizio da dove il penultimo film della saga Avengers: Infinity War era terminato. Thanos era riuscito a sterminare buona parte della razza umana compresi i supereroi. Gli Avengers che sono riusciti a sopravvivere dovranno fare i conti con il senso di lutto e di perdita dei propri amici e compagni di infinte battaglie. I registi Anthony e Joe Russo rendono omaggio all’intero corpus narrativo delle avventure degli Avengers. Vi sono continui richiami ai fumetti, ai precedenti film, ai rapporti generazionali e alla ricerca di un’identità che sembra difficile da trovare. Una pellicola da godersi al cinema per la spettacolarità degli effetti speciali e per trovare la strada per una nuova spinta alla vita quando tutto sembra essere perduto.

Di altro genere una produzione italiana Ma cosa ci dice il cervello (Italia, 2019, commedia/azione, durata 98’) che ha come protagonista, in una delle sue migliori interpretazioni, Paola Cortellesi nel ruolo di Giovanna: un’impiegata del Ministero dove in apparenza conduce una professione priva di qualsiasi interesse. In realtà Giovanna è un agente della Sicurezza Nazionale che ha come prima regola quelle di non dare nell’occhio. Tra missioni spericolate, suspence e adrenalina ecco che l’occasione di una rimpatriata tra vecchi amici del liceo fa si che Giovanna inizi a riflettere sulla sua e altrui vita. Realizza, infatti, proprio come succede a lei, che tutti sono costretti a subire angherie e sopprusi sia sul lavoro sia nella vita sin quasi ai limiti della decenza. Decide allora di non rimanere a guardare dando vita a situazioni divertenti riuscendo nell’intento di portare un po’ di ordine e rispetto nella sua vita ed in quella delle persone alle quali vuole bene. Un film divertente che insegna come nella vita non serve solo apparire ma per chi si vuol bene l’importante è darsi da fare.

Buon primo maggio e buon cinema!

 

Maurizio Lupardini

    Print       Email

You might also like...

Venezia 76: vince Joker di Todd Phillips

Read More →