Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

La Corea del Nord celebra il suo fondatore

By   /   15 Aprile 2019  /   Commenti disabilitati su La Corea del Nord celebra il suo fondatore

Oggi per la Corea del Nord è il “Giorno del Sole”, il 107° anniversario della nascita del leader e padre fondatore dell’attuale Democratic People’s Republic of Korea (DPRK) Kim II Sung, nato nel 1912, e che aveva guidato l’esercito Rivoluzionario Popolare Coreano contro l’occupazione giapponese.

Migliaia di persone, civili e militari di ogni grado, si sono recate nella capitale Pyongyang, dove sulla collina Mansu sorgono le statue giganti in bronzo di Kim II Sung (Presidente eterno) e del figlio Kim Joun Il (Segretario generale eterno), per rendere loro omaggio, cantando e deponendo fiori.

La celebrazione è anche un modo per il leader Kim Jong Un (nipote del fondatore) per rafforzare il suo potere, specialmente dopo la rielezione a capo dello State Affairs Commission (SAC), e dopo aver rinnovato, con un cambio generazionale, il Supreme People’s Assembly (SPA), la camera legislativa composta da 687 deputati eletti ogni 5 anni.

Proprio rivolgendosi alla camera, Kim Jong Un ha comunicato che ci sarà un nuovo incontro con il Presidente americano Donald Trump, dopo che l’ultimo incontro ad Hanoi non ha sortito alcun effetto.

Secondo Kim, in quell’incontro la richiesta di dismettere l’arsenale nucleare è stata sostenuta da scarse concessioni, specialmente quelle relative alla eliminazione delle sanzioni. 

Gli Stati Uniti sono venuti al tavolo dei negoziati con comportamenti irrealizzabili. Il loro stile di dialogo, di sostenere le richieste in modo unilaterale non ci soddisfano. Non siamo né favorevoli né vogliamo una replica di quella di Hanoi e sono dispiaciuto di questo andamento”.

 

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Attacco Huthi al petrolio saudita

Read More →