Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Si riapre il problema dei confini tra Israele e Giordania

By   /   5 novembre 2018  /   Commenti disabilitati su Si riapre il problema dei confini tra Israele e Giordania

Tra Israele e la Giordania esiste un Accordo, firmato 25 anni, fa per la gestione dei territori giordani dati in uso agli israeliani. Tale Accordo scade il prossimo 10 novembre e prevedeva il tacito rinnovo qualora la Giordania non comunicasse la sua cessazione prima della scadenza. Cosa che il Re di Giordania, Abd Allah II, ha fatto, comunicando, appunto, che, “per interessi nazionali”, non avrebbe rinnovato la concessione in uso. 

Si tratta dei territori di Baquora, vicino al Lago di Kinnerret (Mare di Galilea), posta alla confluenza tra il fiume Yarmouk e il Giordano, e parte dell’area di Tzofar (al Ghamar) a sud del deserto di Wadi Araba, dove agricoltori israeliani hanno grandi piantagioni.

L’Accordo faceva parte del Trattato di pace firmato il 26 ottobre 1994, e ratificato due anni dopo l’incontro tra Re Husayn e il Primo Ministro israeliano Yitzhak Rabin, a Washington dal 1992. Ma oggi il Trattato di pace è largamente impopolare tra i giordani che sono a favore dei Palestinesi, e, di conseguenza, il rinnovo dell’accordo in questione trova forte opposizione, sopratutto da parte del Fronte Islamico d’azione (Islamic Action Front – IAF) – braccio politico dei Fratelli Musulmani in Giordania – unico partito di opposizione presente in Parlamento. 

Egitto e Giordania sono gli unici Paesi arabi che hanno stipulato un Trattato di pace con Israele. Il trattato di pace israelo-egiziano fu firmato il 26 marzo 1979 a Washington, a seguito degli accordi di Camp David del 1978.

Israele ha chiesto di rinegoziare tale accordo e di aprire un tavolo delle trattative, ma non si sa se e quando questo avverrà. 

La ridiscussione dell’Accordo di concessione dei territori è legata alla situazione molto instabile nell’area, in particolare ai confini con la Palestina e i fatti di Gaza, che sono in relazione con quanto avviene in Giudea e Samaria. Una situazione molto esplosiva e che pone il Re di Giordania in una posizione molto delicata.

di Vito di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Arrestato il Presidente della Nissan

Read More →