Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Cinema  >  Current Article

Weekend di Halloween: fantasy e paura al cinema

By   /   1 novembre 2018  /   Commenti disabilitati su Weekend di Halloween: fantasy e paura al cinema

Halloween è appena trascorso e come ogni anno i film aventi come trama uno “sfondo” fantasy-horror pullulano nelle sale cinematografiche. Il Mistero della casa del tempo (titolo originale The house with a clock in its walls; genere fantasy-thriller; USA; durata 105’), diretto da Eli Roth, ha come protagonisti, attori di primo piano: Jack Black e Cate Blanchet. La storia è presto detta: Lewis Barnavelt (Owen Vaccaro) un giovanissimo ragazzo di 10 anni va a vivere dallo strano zio Jonathan (Jack Black) in una vecchia e scricchiolante casa di campagna. Questa singolare dimora nasconde un mondo fatto di magia e misteri con streghe e maghi. Lewis scoprirà che lo zio e la sua migliore amica Mrs Zimmerrman (Cate Blanchett) sono anch’essi potentissimi maghi che lo coinvolgeranno in una missione segreta: capire l’origine e il significato del ticchettio di un orologio nascosto dentro le mura della casa. Un film ben costruito che oscilla tra il fantasy con piccoli inserimenti horror che lo rendono indicato per un pubblico giovanile e adulto. Un’atmosfera inquietante sorretta da magie e incantesimi che rendono il film interessante e divertente.

In un clima decisamente più horror ci porta la seconda pellicola scelta per questo weekend di magia: Hell Fest (genere horror, USA, durata 89’) diretto da Gregory Plotkin con Amy Forsyth e Bex Taylor-Klaus. Nel giorno di Halloween arriva in città un festival itinerante a tema horror l’Hell Fest, appunto. Vi sono giostre, labirinti, comparse mascherate che spaventano i clienti; tutto fa sembrare che il posto sia un semplice e divertente carrozzone per divertimenti. Natalie (Amy Forsith) e Brooke (Reign Edwards) e i loro amici si recano alla serata horror per sentire scorrere nel loro sangue un po’ di adrenalina e sperimentare una controllata paura. Ma le cose non vanno così. Una mente deviata coglie l’occasione per uccidere realmente i partecipanti alla festa, davanti agli occhi allibiti degli spettatori. Non tutti capiranno subito che potrebbe trattarsi del loro…ultimo giro di giostra! Un vero classico dell’horror con tinte anni settanta/ottanta. Ha la sua dose di scene splatter che saranno apprezzate dagli amanti del genere. Un film ben fatto con un buon ritmo e una sceneggiatura che non manca di creare l’occasione per alcune risate.

Un buon fine settimana con i brrrrrrividi!

Maurizio Lupardini

    Print       Email

You might also like...

Sabato e domenica al cinema: risate e fanta-action

Read More →