Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Formula 1  >  Current Article

GP Austin – USA: trionfa Raikkonen

By   /   28 ottobre 2018  /   Commenti disabilitati su GP Austin – USA: trionfa Raikkonen

Tutti quelli che sono andati ai punti:

  1. Raikkonen 1:34:18.643             25 pt
  2. Verstappen + 1.281s                  18 pt
  3. Hamilton + 2.342s                     15 pt
  4. Vettel + 18.222s                         12 pt
  5. Bottas + 24.744s                        10 pt
  6. Hulkenberg + 87.                        8 pt
  7. Sainz Jr. + 94.994s                      6 pt
  8. Perez + 101.080s                         4 pt
  9. Hartley + 1 giro                           2 pt
  10. Ericsson + 1                                 1 pt

Un grandissimo Kimi Raikkonen vince davanti a Max Verstappen e Lewis Hamilton costringendo gli addetti ai lavori di procrastinare i festeggiamenti per almeno altri sette giorni. Questa volta l’Inglese della Mercedes, nonostante la pole non è riuscito a giovare come accaduto in passato, della sosta anticipata per sostituite le gomme. Kimi Raikkonen, dal canto suo, ha fatto una gara fantastica, realizzando un’impresa spettacolare. In Texas è stato velocissimo grazie alle qualifiche strabilianti, continuando con la partenza riuscendo a gestire in maniera egregia le gomme (peculiarità ormai nota per lui). Anche quando Hamilton ha provato ad attaccarlo, Kimi è stato insormontabile. Indubbiamente qualcuno potrà dire che la voglia di vincere di Raikkonen è tornata altissima quando Vettel era ormai fuori dai giochi per il Mondiale. I tifosi facinorosi che hanno messo in dubbio la professionalità di Sebastian si sono dovuti ricredere di fronte alle non brillanti prestazioni del finlandese. Ad Austin si è visto anche uno straordinario Verstappen, capace di partire diciottesimo e finire secondo provando anche a vincere! Grandissima prova, tenuto conto che la Red Bull non si può paragonare né alla Ferrari né tanto meno alla Mercedes. Hamilton è stato molto calcolatore, non affondando il pedale dell’acceleratore in maniera scriteriata, sapendo che un piazzamento era l’unica via percorribile. Purtroppo Vettel ancora una volta, ha avuto una prestazione negativa. Il tedesco è stato svogliato e distratto nelle prove,  non sufficientemente arguto nel decidere l’assalto che ha provocato il testa coda condizionando la sua gara.

 By Pier Luigi Di Rauso

    Print       Email

You might also like...

Formula 1 GP del Messico

Read More →