Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Pallavolo  >  Current Article

Mondiale di pallavolo femminile

By   /   22 ottobre 2018  /   Commenti disabilitati su Mondiale di pallavolo femminile

L’Italia è stata sconfitta 3 a 2 dalla Serbia con il seguente punteggio: 21-25, 25-14, 23-25, 25-19, 15-12.

Partiamo con Malinov in palleggio opposto Egonu, schiacciatrici Sylla e Bosetti, centrali Danesi e Chirichella, libero De Gennaro. Grande Italia all’inizio: Malinov ha saputo gestire le sue attaccanti in maniera egregia confondendo la Serbia. Danesi, Bosetti ed Egonu sono state efficaci e determinanti, al contrario dell’avversarie. Sylla con l’opposto azzurro sono salite in cattedra, costringendo gli avversari a capitolare 25 a 21. Nel secondo set l’Italia ha cercato attraverso il sevizio di mettere sotto pressione la Serbia, ma la squadra di Terzic è stata molto più forte delle nostre in ricezione 14 a 25. Il terzo set poteva sembrare equilibrato 12 a 12 il parziale. La Egonu sembrava inarrestabile (30 attacchi, 2 muri e 1 ace) ed è riuscita a mettere giù il pallone del 25 a 23. Il quarto set è partito malissimo per l’Italia con un parziale di 8 a 2. Grandi passaggi a vuoto da parte azzurra con le serbe che hanno concluso vincendo il set 25 a 19. In fine nel tie-break le azzurre sembrava che fossero rincuorate e potessero tenere il pallino del gioco avendo il risultato parziale di 7 a 5. Purtroppo così non è stato! La Serbia ancora una volta è passata sull’8 a 10 ed è arrivata a conquistare il tie-break e l’oro mondiale.

All’Italia rimane una grandissima prestazione ed un argento fantastico. Grandissimi riconoscimenti sono stati fatti da tutto il mondo. “Le ragazze della nazionale italiana di volley donne sono state davvero brave: complimenti a tutti, ora vi aspetto al più presto al Quirinale per abbracciarvi” lo ha detto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella al telefono con il n° 1 del Coni Giovanni Malagò.

Dopo il grandissimo riconoscimento avuto dal Presidente della Repubblica le azzurre vengono osannate dal tecnico Mazzanti con le seguenti parole: “Se siamo arrivati fino a qui è perché abbiamo sognato questa partita. Ora c’è delusione, ma credo sia del tutto normale. Dietro questo risultato c’è un percorso fantastico, al di là della medaglia. Non avrei mai immaginato che con tutti i cambiamenti che avevo in testa saremmo arrivati fin qui. Dovevano essere due anni d’esperienza che sono cominciati con questo argento incredibile. Ora sarà importantissimo come gestiremo questo momento, abbiamo acceso un riflettore importante su di noi e va gestito con responsabilità per me e per le ragazze. Grazie a questo gruppo, a tutti quelli che hanno partecipato a questo percorso. Mi sono preso tanti rischi. Abbiamo anche vacillato. Le ragazze sono state fantastiche, hanno fatto il salto di qualità nel momento più difficile”.

By Pier Luigi Di Rauso

    Print       Email

You might also like...

Bibione, torna la Mizuno Beach Volley

Read More →