Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Arte  >  Current Article

Banksy e il quadro che si autodistrugge

By   /   7 ottobre 2018  /   No Comments

Un’opera dei maggiori esponenti della street art, una della più celebri case d’asta e un ricco acquirente. Una situazione già vista e rivista, dove l’arte scende a compromessi con il denaro. Nulla di più semplice e lineare, a meno che l’opera non sia “Bambina con il palloncino” di Banksy; infatti proprio nel momento in cui il banditore dichiara conclusa l’asta e l’acquirente già pregustava la visione privata del suo acquisto da un milione di sterline, l’opera ha iniziato ad autodistruggersi. Un colpo di scena degno del miglior James Bond. Tra lo stupore e lo sconcerto, l’opera è stata immediatamente portata via, ovviamente il tutto filmato e postato immediatamente sui social. Ma chi avrà mai organizzato un simile stratagemma?

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

. “The urge to destroy is also a creative urge” – Picasso

Un post condiviso da Banksy (@banksy) in data:

Lo stesso Banksy, attraverso il suo profilo di Instagram, ha confermato la paternità del gesto. L’artista inglese, che attraverso le sue opere, critica apertamente la società attuale ed i personaggi politici che la rappresentano attraverso la satira, si è sempre dichiarato contrario alla vendita delle sue opere e questa è dimostrazione ne è la prova.

    Print       Email

You might also like...

Tutta Venezia celebra Tintoretto

Read More →