Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Cinema  >  Current Article

Film della settimana: non solo action-movie

By   /   29 Agosto 2018  /   Commenti disabilitati su Film della settimana: non solo action-movie

Tom Cruise è per la sesta volta Ethan Hunt in Mission Impossible-Fallout (Azione –USA-2018-durata 147 minuti). Ventidue anni fa usciva al cinema la prima pellicola di quella che sarebbe diventata la saga più adrenalinica di sempre. Una serie che è legata in maniera indissolubile al suo protagonista: Tom Cruise. Il regista Christopher McQuarrie ha girato le scene della pellicola in tutti gli angoli del mondo: Parigi, Londra, India, Nuova Zelanda, Norvegia, Emirati Arabi Uniti.

La trama è presto detta: tre sfere di plutonio sono in mano a persone molto spregiudicate che immancabilmente le vorranno usare per distruggere il mondo. La squadra dell’IMF sarà ancora una volta chiamata a salvare l’umanità. Sarà ostacolata in questo da tradimenti, incomprensioni e la voglia da parte dei cattivi di vedere Hunt (Tom Cruise) morto.

A 56 anni Tom Cruise corre, pilota elicotteri, salta (rompendosi anche una caviglia durante le riprese) ed emoziona interpretando (senza controfigure) scene mozzafiato. Il film appassiona e tiene lo spettatore ancorato alla poltrona grazie ad una regia perfetta nei tempi e ad una sceneggiatura avvincente e brillante. Negli Stati Uniti nel primo weekend d’uscita (27 luglio) ha superato i precedenti episodi (61 milioni e 500mila dollari). In Italia esce il 29 agosto.

La relazione sentimentale tra il Poeta Percy Bysshe Shelley e la diciassettenne Mary Wollstonecraft (successivamente signora Shelley e autrice del romanzo Frankenstein) fa da sfondo a una storia di emancipazione femminile che parte dalla scrittura per arrivare alla libertà di pensiero. La regista del film è Haifaa Al-Mansour che, dopo aver denunciato la poligamia in Arabia Saudita, prosegue con il film Mary Shelley –  Un amore immortale (titolo originale Mary Shelley-drammatico-USA-2017 durata 120 minuti), in uscita nelle sale italiane il 29 agosto, la sua ricerca sull’esclusione femminile in un mondo dominato ancora da “maschilismi”. 

Lucky (drammatico-USA-2017 durata 88 minuti) ha quasi 90 anni fuma e beve senza mai aver mai sofferto di problemi di salute. Una caduta accidentale fa si che cominci a temere per la sua vita. Un film da vedere per tanti motivi: la splendida interpretazione di Harry Dean Stanton (una maschera espressiva sulla quale si basa la forza di questo film); i paesaggi desertici dove rotolano tumbleweed che rispecchiano l’aridità di una società che non sa più riflettere su se stessa; la possibilità di stupirsi a ogni età della vita, basta che lo si voglia. Nelle prime 6 settimane di programmazione ha incassato 887 mila dollari: in uscita in Italia il 29 agosto.

Maurizio Lupardini

    Print       Email

You might also like...

Fine settimana al cinema: Avengers e Ma cosa ci dice il cervello!

Read More →