Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Attualità  >  Current Article

Bambini in auto: sicuri e felici

By   /   6 agosto 2018  /   Commenti disabilitati su Bambini in auto: sicuri e felici

Milioni di persone in questo periodo sono in viaggio con le loro famiglie per raggiungere la meta delle loro vacanze. Rimane però ancora molto alto il numero di bambini che, a causa di disattenzione o superficialità, rimangono vittime d’incidenti in auto. Per arrivare ad azzerare il numero di bambini vittime d’incidenti d’auto entro il 2020, il Ministero della Salute ha presentato il 25 luglio 2018 la campagna di sensibilizzazione “Bimbi in auto” realizzata in accordo con il Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti, la Polizia di Stato e le Società e Associazioni scientifiche pediatriche (Sip, Simeup, Sipps, Acp). L’attività ha come obiettivo quello di aumentare la sicurezza stradale dei bambini mediante la diffusione di messaggi semplici e chiari rivolti al mondo degli adulti. La campagna di sensibilizzazione prevede la stampa e la diffusione di materiale informativo negli ambulatori medici, negli ospedali, nei consultori grazie anche alla collaborazione degli organi di comunicazione. La volontà è dare il massimo risalto alla necessità di assicurare i bambini, sempre e in maniera corretta, ad adeguati sistemi di ritenuta durante i viaggi in auto siano essi di breve, media o lunga durata. I dati che emergono leggendo quanto riportato dall’Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT), in merito agli incidenti dove sono rimasti coinvolti bambini, sono a dir poco allarmanti. Nel 2017 in Italia le vittime fino a 14 anni sono state 25 e 8.396 sono stati i feriti, molti dei quali con esiti invalidanti permanenti. Nella maggior parte dei casi è stato rilevato che i minori non erano assicurati efficacemente al seggiolino ovvero erano seduti accanto al conducente in condizioni di assoluta vulnerabilità. Il 26% dei morti e feriti tra 0 e 9 anni si trovava, infatti, sul sedile anteriore del veicolo al momento dell’incidente. In pratica ogni 15 giorni dell’anno almeno un bambino ha perso la vita e circa 23 ogni giorno ha subito lesioni conseguenti a incidenti stradali. Buona parte, se non la totalità, di questi lutti e lesioni sarebbero stati evitati o ridotti in maniera significativa se fossero state rispettate le semplici ma basilari norme sulla sicurezza stradale e sull’uso dei seggiolini in auto. Secondo ricerche svolte da istituti di ricerca solo 4 genitori su 10 usano abitualmente il seggiolino e di questi appena il 27% lo utilizza in modo corretto. Vediamo allora cosa dice la legge. L’articolo 172 del codice della strada sancisce che sulle autovetture i bambini alti fino a 150 cm e di peso inferiore ai 36 kg devono essere sempre assicurati con sistemi di ritenuta omologati e adeguati al peso. Per i bambini più piccoli fino a 9 kg di peso è sempre consigliabile porre il seggiolino sul sedile del passeggero anteriore, in senso contrario a quello di marcia disattivando l’air-bag relativo; laddove ciò non sia possibile bisognerà sistemare il bimbo nei sedili posteriori. Ricordare che i bambini devono viaggiare sempre protetti: non tralasciare mai, anche per viaggi brevi o di pochi metri, di assicurare il bambino secondo quanto stabilito dalla legge vigente. Per rendere più agevole il viaggio, un consiglio potrebbe essere quello di far ascoltare in macchina le musiche e canzoncine preferite dal bambino. Attenzione però a dare giochi o cibo perché in macchina possono rilevarsi assai pericolosi in caso di brusche frenate o anche tamponamenti. E’ bene allora fermarsi ogni tanto, far prendere un po’ di aria al bambino e magari farlo mangiare e bere e lasciare che giochi per un po’. In questo modo riduciamo lo “stress da viaggio” e non andiamo a incidere sulla sua sicurezza e incolumità. Indispensabile poi è prestare attenzione, quando si acquista un seggiolino, al bollino di colore giallo-arancio che riporta informazioni importanti quali: l’omologazione, la fascia di peso, l’altezza, l’omologazione e il paese in cui è stata ottenuta. Un ultimo consiglio è verificare con precisione che il seggiolino auto corrisponda alle nostre esigenze riguardo all’altezza e al peso del bambino. Una vacanza deve rimanere un momento di svago e divertimento e sta a noi adottare ogni accorgimento per far si che rimanga tale “in primis” riducendo la velocità di crociera e mettere al sicuro noi e i nostri cari mediante il corretto uso e applicazione dei sistemi di sicurezza previsti. 

Maurizio Lupardini 

    Print       Email

You might also like...

Pet-therapy per il bene del cuore e dell’anima

Read More →