Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Ancora attentati a Jalalabad in Afghanistan

By   /   31 luglio 2018  /   Commenti disabilitati su Ancora attentati a Jalalabad in Afghanistan

È appena calato il sipario sul triste attentato di ieri all’autobus per Kabul che già questa mattina un altro gruppo di terroristi suicidi, dopo aver fatto esplodere un’autobomba ferendo una decina di passanti, di cui 2 gravemente, si sono asserragliati nel palazzo del Dipartimento per i Rifugiati e i Rimpatri, prendendo in ostaggio una dozzina di persone.

Il nuovo attentato è avvenuto nella città di Jalalabad in un’area molto sensibile in cui operano anche le Nazioni Unite e un grande ospedale.

A quanto sembra, un commando di 3 uomini, a bordo di una  macchina scura, appena giunti davanti al Dipartimento sono scesi. Uno ha cominciato a sparare sui passanti, mentre gli altri 2 entravano nel palazzo. Quello rimasto fuori si è fatto esplodere e dopo alcuni secondi esplodeva anche la macchina.

Gli altri 2, una volta all’interno, hanno preso in ostaggio forse una quarantina di persone che in quel momento si trovavano all’interno. Tra l’altro, in un locale si teneva la riunione con una ONG che si occupa di rifugiati. Il direttore e diverse altre persone sono state portate in salvo. Lo scontro a fuoco con le forze dell’ordine è durato circa 6 ore, ma alla fine gli ostaggi sono stati liberati.

L’attentato non è stato ancora rivendicato, ma è uno di una lunga serie che nelle scorse settimane ha colpito la città di Jalalabad, capitale del Nangarhar, uccidendo e ferendo decine di persone.

Sabato scorso, diverse esplosioni sono avvenute in periferia prima che gli attentatori attaccassero un centro di addestramento per ostetriche. Lo scontro a fuoco con la polizia è durato diverse ore e alla fine 2 persone sono rimaste uccise. 

Secondo i dati dell’ospedale, in tutta la provincia, negli ultimi 3 mesi sono morte almeno 160 persone e circa 500 sono rimaste ferite.

 

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

In Brasile uno squilibrato fa 4 morti

Read More →