Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

É iniziata la guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina

By   /   6 luglio 2018  /   No Comments

Da oggi sono entrati in vigore i dazi commerciali sulle importazioni negli Stati Uniti dei prodotti cinesi per un valore di 34 miliardi di dollari. 

Primo passo verso un percorso che il Presidente Trump intende fare per giungere alla somma di 500 miliardi di dollari, cioè pari all’ammontare delle importazioni cinesi dello scorso anno. In pratica, Trump vorrebbe tassare tutti i prodotti importati dalla Cina.

La risposta cinese non si è fatta attendere e la Commissione per le Tariffe del Consiglio Nazionale ha decretato che a partire dalla stessa data verrà applicato un tasso del 25% sui beni importati dagli Stati Uniti, per un pari valore di 34 miliardi di dollari, colpendo in particolare le importazioni di auto, di prodotti per l’agricoltura e altri. In particolare, la soia, cotone e sorgo, colpiranno le industrie texane e dell’Ohio  ovvero proprio i contadini che hanno appoggiato le elezioni presidenziali di Trump.

Secondo il Ministro del Commercio cinese, queste tariffe violano le regole del World Trade Organization (WTO) e rappresentano una minaccia per l’economia e per l’intero sistema industriale mondiale, innescando un meccanismo che potrebbe portare molte aziende a chiudere, con riflessi sugli stessi consumatori.

Infatti, molte compagnie esposte alle tariffe potrebbero de-localizzare la produzione, oppure aumentare i costi dei beni prodotti, o ridurre i margini di guadagno. Altre meno agguerrite sul mercato saranno costrette a chiudere.

In ogni caso, quello che sembra essere solo il primo passo, e magari non avere nell’immediato grosse conseguenze, probabilmente farà sentire i suoi effetti nel lungo termine. Ma, al momento, nessuno sa come andrà a finire. 

 

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Turchia: finito lo stato di emergenza

Read More →