Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Current Article

La devozione a San Michele Arcangelo, affascinante storia di fedeltà

By   /   17 maggio 2018  /   Commenti disabilitati su La devozione a San Michele Arcangelo, affascinante storia di fedeltà

Esterno Chiesa San MicheleNel mese di maggio, la comunità di Orsara di Puglia (FG) rinnova la propria devozione a San Michele Arcangelo, principe degli angeli. Una settimana di eventi religiosi e civili che rendono onore all’intera comunità; tutto reso possibile dalla collaborazione tra il Comune di Orsara e la Regione Puglia.

Al Sindaco e a tutta la Giunta comunale – fatta di giovanissimi con tanta voglia di imparare e costruire – va il merito di tenere viva questa tradizione che fa parte dell’identità della comunità; uguale merito e apprezzamento per la tenacia manifesta nel perseguire obbiettivi istituzionali impegnativi, che mirano al miglioramento della vita di un territorio.

Una comunità che non si racconta, è destinata a spegnersi e questo gli orsaresi l’hanno capito bene. Cerimonie religiose celebrate dal Parroco don Rocco Malatacca; festeggiamenti civili con tanti appuntamenti, come il gradevolissimo concerto dei Crazy Choir nella Chiesa dell’Annunziata. Le espressioni esterne del culto sono molte. Nelle famiglie e nelle case è sempre presente la statua dell’Arcangelo, pronto a scagliare l’ultimo colpo di spada mentre con energia e senza ombra di esitazione, tiene ben fermo, sotto il suo piede, il Maligno.

Le chiese, le cappelle e la grotta a lui dedicate – bella da togliere il fiato – testimoniano la diffusa devozione. Un culto ricco di spiritualità reso possibile anche dal ritmo di vita, più comune nell’entroterra che nelle città. I fedeli vivono una vita spirituale comunitaria, che sembra il riflesso di una vita monastica o seminaristica. Chiamati alla preghiera dal suono delle campane, i cittadini si radunano in processione fino alla grotta della Chiesa di San Michele per la veglia, che durerà fino alle prime luci dell’alba. Esperienza lunga, abbondante, generosa, con tante intenzioni ed invocazioni. I testi delle preghiere, le cantilene, lo stesso inno all’Arcangelo suonato dalla banda musicale “Santa Cecilia”, la più antica di Puglia – fatta di giovani e meno giovani del borgo antico – è poesia. Preghiera e canto sono sintomo dell’abbondanza del cuore.

Banda musicale Santa Cecilia omaggio all'ArcangeloI concetti di cuore, amore e accoglienza, occupano di sicuro un posto importantissimo e centrale nel pensiero e nel sentimento della comunità di Orsara di Puglia. 

di Simona De Donato

    Print       Email

You might also like...

Il pomodoro dell’Azienda Agricola Turco scommette sull’eccellenza

Read More →