Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Steel Ball Run n°1

By   /   15 Aprile 2018  /   Commenti disabilitati su Steel Ball Run n°1

steel1JoJo, il manga di Hiroiko Araki è qualcosa di unico. Molti ragazzi sono cresciuti con le avventure dei protagonisti di questa lunga saga generazionale mentre tanti altri lo stanno scoprendo solo ora grazie a questa bella ristampa deluxe.

Io conosco il manga di Araki dalla storica prima edizione del manga (Star Comics), per capirci quella con il bordo viola. All’epoca sembrava impossibile che un manga potesse continuare cosi a lungo, non c’era internet e le news che arrivavano erano poche e frammentate. Però JoJo proseguiva la sua corsa editoriale, noi lettori crescevamo e JoJo continuava ad uscire. Ci ha accompagnato per le scuole medie, le superiori e anche adesso che la scuola e l’università sono solo un ricordo continua ad uscire.  Steel Ball Run è la settima serie dell’universo di JoJo. Rispetto alle altre si caratterizza per l’ambientazione western e per l’essere parzialmente “slegata” dalla continuity della serie principale. Se fosse un fumetto USA sarebbe da considerare un “elseworld”, uno “spin off” o qualcosa di simile.

steel2La Steel Ball Run è la prima corsa della storia. Da San Diego fino a New York con un solo cavallo o altro mezzo di locomozione, in palio ben 50 milioni di dollari.  Per i partecipanti nessuna restrizione di razza, classe sociale o altro, l’importante è riuscire a pagare la tassa di iscrizione.  Gli iscritti, da tutto il mondo, alla partenza saranno 3852 ma solo pochi arriveranno al traguardo finale.  Molti dei protagonisti avranno nomi che richiamano i personaggi delle serie precedenti ma non c’è un legame preciso con i protagonisti delle serie precedenti.

Il protagonista di questo Steel Ball Run è Johnny Joestar, ex fantino di grandissimo successo rimasto paraplegico dopo un incidente. Johnny anche con le gambe paralizzate parteciperà alla corsa per capire il potere delle sfere di un altro concorrente, lo scaltro e spavaldo J. Lo ZeppeliLo stile grafico e narrativo di Hiroiko Araki è unico; un ritmo narrativo e delle scelte stilistiche che lo hanno reso un “unicum” nel panorama fumettistico nipponico. Scelte graficamente spregiudicate come le splash pages che lo rendono un mangaka unico e originale. Personaggi “bizzarri” sia graficamente che come caratterizzazione e sopratutto i mitici “stand”.

steel3Va fatto notare che in Steel Ball Run gli stand sono differenti rispetto alle serie precedenti; se nelle altre serie erano una sorta di “avatar” che combatteva insieme al suo portatore qui vengono sfruttati in maniera meno scenografica. Ovviamente la gara che fa da sfondo alle avventure di Joestar e soci sarà non sarà l’unica preoccupazione dei protagonisti, con il proseguire della serie verranno alla luce tantissimi altri elementi narrativi.  Era parecchio che non leggevo un manga di Araki, lo confesso, all’epoca mi fermai alla serie con protagonista Giovanna Giorno. Ma l’altro giorno vedendo la bella cover di Steel Ball Run in bella mostra in fumetteria non ho resistito… mi sono tuffato in questa lettura con curiosità e nostalgia verso uno dei fumetti che da ragazzo ho amato di più.

Il mio consiglio se non avete mai letto JoJo è di partire da “Stardust Crusaders” che sarebbe la terza serie di JoJo per poi proseguire e recuperare le altre serie. Ovviamente se vi intriga l’ambientazione Western allora la scelta è semplice… Steel Ball Run è il manga che fa per voi!

Steel Ball Run n°1, edizioni Star Comics, brossurato, 288 Pag. BN, euro 7,00

di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Hellboy omnibus vol. 1

Read More →