Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

La Turchia pronta ad intervenire contro i curdi ai confini con la Siria

By   /   19 Gennaio 2018  /   Commenti disabilitati su La Turchia pronta ad intervenire contro i curdi ai confini con la Siria

carri armati turchiIn risposta agli attacchi delle milizie curde nel nord della Siria, la Turchia ha inviato carri armati in rinforzo alle truppe nella provincia di Hatay, in preparazione di una possibile azione militare nella regione siriana di Afrin.

Afrin è di fatto diventata una regione autonoma in cui sono presenti le milizie curde del Kurdish People’s Protection Units (YPG). La Turchia teme che questo possa provocare simili ambizioni da parte della popolazione curda presente nel proprio territorio.

Quando, domenica scorsa, la coalizione a guida USA ha annunciato di stare addestrando combattenti locali, tra cui le milizie curde, per costituire una “forza di sicurezza ai confini”, questo ha provocato l’immediata reazione di Ankara.

Infatti, il giorno dopo, lunedì, in una intervista televisiva, il Presidente Erdogan ha minacciato di intervenire militarmente dicendo che: “domani, dopodomani o in tempi brevi ci libereremo ad uno ad uno del nido di terroristi in Siria, a partire da Afrin e Manbij”.

Le truppe turche sono al massimo stato di allerta dopo che il Consiglio per la Sicurezza Nazionale turca, riunito lo scorso mercoledì, ha deciso di “prendere tutte le necessarie precauzioni” contro i curdi del YPG presenti nel nord della Siria, che in quanto legati al PKK (Kurdistan Workers’ Party) sono considerati parimenti terroristi.

In risposta alle minacce di Erdogan, migliaia di curdi sono scesi in piazza a Jawadiyeh, nella provincia nordest di Hasakeh, e in diverse parti dei territori controllati dai curdi, manifestando con cartelli e slogan contro Erdogan.

Ieri, la Siria ha fatto sapere che abbatterà aerei turchi che sorvoleranno il suo spazio aereo.
di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Baghouz e la questione dei “foreign fighters”

Read More →