Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Rapporto UNICEF: oltre 5 mila bambini morti in Yemen

By   /   17 Gennaio 2018  /   Commenti disabilitati su Rapporto UNICEF: oltre 5 mila bambini morti in Yemen

Bambini YemenitiSecondo il rapporto Unicef  “Nascere in Guerra… 1.000 giorni di infanzia perduta”, presentato ieri, dal 2015, anno in cui si è avuta un’escalation della guerra, nello Yemen sono nati oltre 3 milioni di bambini che hanno dovuto fronteggiare violenza, sfollamento, malattie, povertà, malnutrizione, carenza di acqua, cure mediche e assistenza.

L’impatto della guerra sull’infanzia è a dir poco disastroso: dal 2015 sono stati uccisi oltre 5 mila bambini, e lo Yemen è stato definito come il peggior posto in cui nascere. Secondo la World Health Organization (WHO), la guerra ha già fatto oltre 10 mila vittime da quando l’Arabia Saudita e i suoi alleati hanno deciso di schierarsi a favore del governo contro i ribelli Houti, sostenuti dall’Iran.

L’epidemia di colera e diarrea ha colpito oltre 1 milione di persone, di cui un quarto è rappresentato da bambini al di sotto dei 5 anni. Il 60% della popolazione yemenita non ha accesso al cibo e circa 1,8 milioni di bambini sotto i 5 anni sono fortemente malnutriti, di cui 400 mila vivono in condizioni precarie, senza cure mediche e sono rachitici. Le famiglie e i bambini sopravvivono solo grazie agli aiuti umanitari.

Dal 2016 al 2017, quasi 2 milioni di bambini, di cui oltre un quarto in età scolastica, non hanno frequentato la scuola: Mezzo milione di bambini hanno abbandonato le scuole, mentre 4,5 milioni, il 78% di tutti gli studenti, sono a rischio di perdere l’intero anno scolastico.

Più della metà dei bambini non ha accesso all’acqua potabile, a servizi igienici e a cure sanitarie adeguate. Quasi ogni bambino, 11,3 milioni in totale, necessitano di assistenza umanitaria, ma meno della metà delle strutture sanitarie presenti nel paese sono pienamente operative.

Per Meritxell Relaño, rappresentante dell’Unicef in Yemen: “Un’intera generazione di bambini in Yemen sta crescendo senza conoscere altro che le violenze. I bambini yemeniti stanno subendo le conseguenze devastanti di una guerra che non hanno causato. La malnutrizione e le malattie dilagano, mentre i servizi di base collassano. Coloro che riusciranno a sopravvivere porteranno probabilmente le cicatrici psicologiche e fisiche del conflitto per il resto della loro vita”.

Il rapporto sollecita tutte parti in causa e l’intera comunità mondiale di a trovare un’immediata soluzione politica, ponendo fine al conflitto e alle violenze, ricordando gli obblighi derivanti dal diritto internazionale che prevedono di proteggere incondizionatamente i bambini durante i conflitti.

Per poter assolvere ai loro compiti l’Unicef chiede che gli aiuti umanitari possano avere libero accesso, in particolare cibo e carburante, essenziali per contrastare la carestia e fornire energia elettrica e acqua agli ospedali.

Per continuare a provvedere le necessità urgenti per i bambini, l’Unicef chiede che per il 2018 vengano assicurati fondi per 312 milioni di dollari.
di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

In Congo aumentano casi di Ebola

Read More →