Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Reportage Lucca Comics & games 2017

By   /   7 novembre 2017  /   No Comments

lucca1Lucca. Anche quest’anno la bella città toscana ha aperto le sue porte alla pacifica “invasione” di appassionati ed addetti ai lavori per una cinque giorni dedicata ai fumetti, al gioco, e soprattutto al divertimento. Come lo scorso anno anche questa edizione è stata di 5 giorni, evento che sembra destinato a ripetersi, per il prossimo anno, visto che sono state annunciate le date (dal 31 Ottobre al 4 Novembre). Quest’anno i giorni più “affollati” sono stati il mercoledì ed il sabato. Il motivo è semplice, mercoledì era festa e quindi molti hanno scelto di venire a Lucca per il giorno di apertura sfruttando la festività. Il sabato è stato un giorno più “ragionato”, infatti il meteo aveva annunciato un sabato di sole ed una domenica di tempesta. Cosi è stato e quindi il sabato è diventato il giorno del week end con più visitatori.

Quest’anno, indiscutibilmente, la proposta di Lucca è stata ancora maggiore degli anni passati. Tantissime attrazioni, tantissime nuove proposte e tanti stand e padiglioni dislocati in tutta la città. La novità più eclatante è stato lo spazio dedicato a Netflix, con un tour a tema Stranger Things e con la riproposizione di alcuni set della serie, attività ispirate agli anni 80 come la sala giochi con i cabinati. L’area Japan anche quest’anno ha visto una massiccia presenza di prodotti bandai come Sailor Moon, Gundam, Dragon Ball, ecc. Oltre ai padiglioni bandai, nel Japan Town, erano presenti tanti stand con prodotti tipici (sia di artigianato che alimentari). Altra “zona” ormai classica di LC&G è l’area Games. Quest’anno ci sono state alcune modifiche al padiglione; meno stand di videogames e più spazio al gioco “tradizionale” quindi massiccia presenta di miniature, giochi da tavolo, giochi di carte e tanto altro. lucca2L’anno scorso Giochi Uniti ha presentato il gioco Omegha, un esperimento “cross mediale” che unisce fumetto e gioco. Ho avuto l’occasione di provare il gioco, devo dire di essere rimasto positivamente colpito da questo prodotto; con la possibilità di “vivere” le avventure dell’universo narrativo ideato graficamente da Enzo Troiano. Molto avvincente e di successo questo format, al punto che quest’anno veniva presentato un altro prodotto simile dal titolo Deadland che ripropone il binomio fumetto e gioco.

Il fumetto, come sempre, era protagonista nei padiglioni di piazza Napoleone e di Piazza del Giglio. Qui erano presenti tanti editori (sia grandi che piccoli) con novità e autori. Nel padiglione Napoleone tanti editori importanti, tra cui spiccava la Tunué che quest’anno “dominava” al centro del padiglione con un faro e uno schieramento di autori fantastico tra cui i grandissimi Paco Roca, David Rubin, Peter Kuper, Tony Sandoval e tantissimi talenti italiani. Esordio lucchese per la nuova realtà editoriale “Officine Oblomov” che propone un parco autori di altissimo livello ma che forse deve rodarsi ancora un pochino a livello di relazioni con il pubblico. Tante le proposte Magic Press, con alcuni volumi di Hellboy, il bellissimo fumetto marchiato W. Gibson, il fumetto degli Slayer e le proposte italiane, con il ritorno di un personaggio simbolo degli anni 90, ovvero “Il Magnotta” protagonista di questo volume di fantascienza intitolato: “Magnotta Wars”. Molto bello anche lo stand Bao, in stile Beatles con il sottomarino giallo protagonista. La Star Comics presentava un bel volume celebrativo di Dragon Ball con tanti omaggi di autori italiani in dedica. Inoltre in esclusiva per Lucca era presente la variant gold di One Piece n°1 che in breve è andata esaurita.

lucca 3Grande successo per Renoir che con il titolo “Solo: Sentieri tracciati” è andato sold-out già a metà fiera. Un successo clamoroso per il lavoro di Oscar Martìn e Alvaro Iglesias. Quest’anno Saldapress ha triplicato! Ben tre stand dislocati su Lucca, oltre a quello del padiglione Napoleone erano presenti con uno stand sulle mura e il nuovissimo “Pala-Negan” dove erano riuniti tutti gli autori in dedica. Ovviamente l’ha fatta da padrone Robert Kirkman, il creatore di The Walking Dead. Pieno di novità anche il padiglione Bonelli. Con le ormai immancabili variant e alcune anteprime come il volume cartonato dello spin off di Dragonero o il volume lusso di UT. Panini presentava un numero in versione “Museum” di Thor numerata a 2017 copie per celebrare la presenza di Jason Aaron. Forfait dell’ultimo minuto di Tite Kubo, autore di Bleach che ha deluso tutti gli appassionati di manga per la sua assenza.

Nuova uscita per la Bugs Comics con Gangster. La casa editrice romana riprende l’ormai rodato format del “volume tematico” con questa terza proposta editoriale che per Lucca si è triplicato. Ben tre versioni per questo primo numero di Ganster. Quest’anno molta attenzione alla sicurezza, ci sono stati numerosi controlli agli ingressi, ma sicuramente una nota dolente sono state le lunghe file alle biglietterie. Tre accessi solamente per una fiera cosi grande sono pochi e hanno comportato file di ore per il pubblico.

Buono invece l’esperimento di creare dei percorsi tra piazza Napoleone e San Michele con dei sensi unici pedonali. Anche questo esperimento però necessita di un maggiore impegno e coordinazione. Considerando i due giorni di pioggia la fiera è andata bene, non ci sono stati incidenti, e la presenta delle forze dell’ordine, dei vigili del fuoco e della croce rossa sono state una certezza che ha rassicurato il pubblico. Sicuramente c’è molto da migliorare, anche perché se il biglietto continua ad aumentare è inevitabile che il pubblico pretenda un servizio migliore.

L’appuntamento è con l’anno prossimo per altri 5 giorni di Lucca Comics!

Di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

kuper3

Tra Frida e le farfalle: Intervista a Peter Kuper

Read More →