Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

L’Austria svolta a destra

By   /   16 Ottobre 2017  /   Commenti disabilitati su L’Austria svolta a destra

Austrian Foreign Minister Kurz addresses the media in ViennaLa questione migranti è stata al centro della campagna elettorale austriaca e le preoccupazioni dei cittadini si sono concretizzate nel voto di ieri a favore del partito conservatore del giovanissimo Sebastian Kurz, di 31 anni.

I risultati non sono ancora definitivi, mancano i voti via posta che saranno noti entro giovedì. Al momento, il partito conservatore è accreditato del 31,4% dei voti, mentre al secondo posto si attesta l’estrema destra del FPOE, di Heinz Christian Strache, con il 27,4%, e i socialdemocratici, finora al governo, si fermano al 26,7%.

Se i risultati dovessero confermare queste percentuali, il giovane Kurz dovrà formare un governo di coalizione, molto probabilmente con la destra di Strache.

Questo significa una politica ancora più rigida nei controlli alle frontiere, specialmente con l’Italia, dove l’allora Ministro degli Esteri, Kurz, inviò i carri armati per bloccare il flusso migratorio proveniente dall’Italia.

Ma l’Austria è stata anche la via preferita durante la crisi migratoria del 2015 che dai Balcani portò circa 1 milione di profughi in Germania e ne accolse circa 90 mila, pari all’1% della sua popolazione, composta di 8,7 milioni di abitanti, che ritengono la misura colma. E il voto di ieri lo ha ampiamente dimostrato.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Accuse e contraccuse tra Iran e Francia Germania e Regno Unito

Read More →