Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Volt: che vita di mecha…

By   /   9 ottobre 2017  /   No Comments

VOLT1La vita di un appassionato di fumetti è dura! Fumetterie! convention! edizioni rare!  variant. Ultra variant! e super variant! tutto questo senza contare che in alcuni casi l’appassionato vuole diventare anche un autore. Quindi a tutto ciò si aggiunge la realizzazione, produzione, distribuzione e tanto altro. Il fumetto di The Sparker ci racconta le vicende di un giovane appassionato di fumetti di nome Volt, un giovane robot che sogna di fare il fumettista. Questo suo sogno però si scontra con la ferrea disciplina di Dark Mother, ovvero la mamma di Volt che lo costringe, con la forza, ad andare a lavoro. Dark Mother è cosi decisa a far lavorare Volt che gli trova un lavoro… in fumetteria.

volt2Proprio la fumetteria sarà il “campo di battaglia” di quasi tutte le vicende di Volt. Il protagonista infatti sarà costretto a fare la conoscenza con tutte la “specie” e la varianti di clienti che popolano i negozi di fumetti. Quello che fa morire dal ridere è che queste categorie di clienti, che sono delle vere e proprie macchiette comiche, appartengono alla realtà. Non c’è un grosso lavoro di fantasia, i personaggi che ci vengono mostrati in Volt sono una realtà di ogni fumetteria. Ogni negozio che si rispetti annovera tra i suoi clienti i “tuttologi”, gli appassionati di manga hentai, chi non compra nulla ma passa le giornate in negozio ad assillare il proprietario; insomma leggendo Volt ci si diverte perché si ripensa a tanti “soggetti” che effettivamente popolano questo genere di negozio. Ovviamente oltre alla “fauna” ed alle avventure in fumetteria ci sono tante altre sottotrame in Volt. Personaggi di una comicità eccezionale che rendono ogni pagina di questo fumetto un piacere da leggere!

VOLT3La serie di Sparker, nata come autoproduzione, adesso finalmente arriva in tutte le edicole e le fumetterie d’Italia grazie all’editore Saldapress. Il formato è quello dei fumetti Bonelli, in bianco e nero. La cadenza è bimestrale. La serie ha esordito a Lucca 2016 con il numero 1 in versione normale e variant. Adesso, a pochi mesi da Lucca 2017 è in arrivo il numero 6 con la fine della prima stagione. Lo stile grafico è un mix di manga e stile umoristico. Una scelta grafica perfetta per le pagine di questo fumetto piene di gag e battute. Sparker è un maestro nell’inserire citazioni nerd in ogni pagina, tra nomi storpiati, personaggi surreali e situazioni al limite del grottesco ci regala una divertente sorpresa.

Anche gli extra sono pieni di citazioni, in particolare l’angolo del glossario del “Dott. What”. “Volt che vita di mecha…” è un fumetto divertente, irriverente e scanzonato. Ogni pagina strappa un sorriso o una risata. Una delle letture più piacevoli degli ultimi tempi. Lo consiglio a tutti!

Da leggere!

Volt Vita di mecha. Ed. Saldapress. Brossura, 64 Pag. B/N, euro 2.99

di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Sky2

Sky Violation 1

Read More →