Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Corto Maltese Equatoria

By   /   14 Agosto 2017  /   Commenti disabilitati su Corto Maltese Equatoria

corto-malteseIn questi giorni gli appassionati di fumetto avranno sicuramente avuto di che gioire, infatti per 10 giorni, in allegato gratuito al quotidiano “La Repubblica” è stato distribuito il nuovo volume di Corto Maltese, intitolato “Equatoria”.

Nel 2015 dopo un lungo periodo di “assenza” il personaggio nato dalla matita di Hugo Pratt è tornato a vivere le sue avventure di carta. Il progetto per il ritorno di Corto Maltese fu affidato ad un duo di autori Juan Diaz Canales e Rubén Pellejero.
La prima avventura realizzata dai due autori è stata “Sotto il sole di mezzanotte”, storia che come annunciato dagli stessi autori durante la conferenza stampa in quel di Lucca Comics & Games sarebbe stata la prima di tante altre storie con protagonista Corto Maltese.
Dopo tanta attesa finalmente è arrivato il secondo appuntamento con il Corto di Canales e Pellejero.
La sorpresa è stata grande quando Rizzoli-Lizard ha annunciato che sarebbe stato possibile leggere integralmente, e senza sovrapprezzi oltre il costo del giornale, questa nuova storia seguendo le 10 uscite in allegato alla “Repubblica”. Un’iniziativa fantastica, dal tocco vintage e sicuramente apprezzata dai tantissimi appassionati di Corto Maltese che attendevano trepidanti questa nuova avventura.
La prima impressione leggendo Equatoria è positiva. Rispetto alla prima avventura di Canales e Pellejero si percepisce più tranquillità e spontaneità da parte dei due autori, che ovviamente sono stati portatori di un fardello pesante come quello di proseguire il lavoro di Hugo Pratt.
Sia la sceneggiatura che il comparto grafico sono migliorati, si percepisce che ora gli autori sono entrati in confidenza con il marinaio e riescono ad esprimere meglio il loro potenziale.
Ovviamente come successo anche nella precedente avventura anche in questa storia si susseguono citazioni, luoghi e situazioni care a Pratt. Ad esempio Equatoria si apre sulla città di Venezia con una citazione di Lord Byron; una città ed un autore tanto cari ad Hugo Pratt.
Ritroviamo un Corto Maltese sarcastico, irriverente, come sempre poco incline alla “diplomazia” soprattutto quando viene imposta con l’autorità; ritroviamo anche quel lato malinconico e romantico, caratteristica del personaggio, che viene sottolineato in una frase: “mi sembra che tu sia di quelli che fuggono dalle cose che desiderano proprio quando le hanno a portata di mano”.
Corto Maltese andrà alla ricerca dello “specchio del prete”, partendo da Venezia arriverà in Egitto per poi proseguire nelle colonie britanniche tra Kenia e Uganda nella zona del lago Vittoria.
Come una vela in balia dei venti Corto Maltese si farà trasportare dalle correnti, come gli accade spesso, infine, sarà il destino a decidere la sua destinazione finale.
Una cosa è certa, la figura di Hugo Pratt è stata unica; sotto tanti punti di vista, sia come autore che come uomo. Un avventuriero “prestato” al fumetto che ha sempre disegnato quello che viveva, un autore dalla cultura sterminata che ha viaggiato e ha saputo raccontare la vita come pochi altri.
Il fardello sulle spalle di Canales e Pellejero è pesante, ma si stanno facendo le ossa ed i muscoli per riuscire a proseguire il viaggio intrapreso da Pratt.
Adesso resta solo l’attesa per poter rileggere questa avventura in un volume da libreria.
Inoltre per chi non conoscesse ii personaggi di Hugo Pratt (non solo Corto Maltese) dal 2 Settembre, in edicola, ci sarà una nuova collana dedicata a questo meraviglioso autore. Un’occasione per leggere e rileggere le tante storie nate dalla fantasia di Hugo Pratt.
Di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Gherd La ragazza della nebbia

Read More →