Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Venezuela: oltre 7 milioni alle urne contro Maduro

By   /   17 luglio 2017  /   Commenti disabilitati su Venezuela: oltre 7 milioni alle urne contro Maduro

VenezuelaIeri si è tenuta in Venezuela la consulta popolare in oltre 2.000 seggi per votare su 3 quesiti del tipo Si o No, in merito alla Assemblea Costituente voluta dal Presidente Nicolas Maduro per riscrivere la Costituzione.

Si è trattato di un referendum simbolico organizzato dalle forze di opposizione e da una Commissione di garanti, cui i venezuelani hanno risposto in massa esprimendo la loro contrarietà a cambiamenti che, secondo l’opposizione, porterebbe il Paese ad una forma di governo simile a quello di Cuba, con un unico partito al potere.

Non sono mancati gli scontri con para-militari sostenitori del governo. Nello scontro a fuoco, durante un attacco presso un seggio, una donna di 61 anni è morta e altri 4 sono rimasti feriti.

L’opposizione festeggia questo risultato che indica chiaramente la volontà popolare per un cambio democratico e allo stesso tempo che il Presidente Maduro ha perso il consenso popolare e quindi dovrebbe essere revocato dal suo incarico.

Dopo questa vittoria, i capi di oltre 20 gruppi di opposizione, riuniti nell’Unità Democratica, dovranno ora decidere cosa fare, con un ventaglio di possibili azioni che vanno dallo sciopero generale alla formazione di un governo parallelo per ottenere l’appoggio internazionale per una condanna ai piani del Maduro.

Il Presidente Maduro, dal canto suo, ha chiesto all’opposizione di iniziare un nuovo corso di dialogo. Durante un’intervista telefonica in onda su VTV, la televisione venezuelana, ha invitato a rispettare la volontà dei cittadini e che l’ampia partecipazione alla prova elettorale costituente ha dimostrato che è possibile risolvere le difficoltà del paese in modo pacifico.
di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Yemen colera

Yemen: Quasi un milione di sospetti casi di colera

Read More →