Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Calciomercato  >  Current Article

Euro U21 – Azzurrini: tre piccole pesti agli ordini di Di Biagio

By   /   17 giugno 2017  /   Commenti disabilitati su Euro U21 – Azzurrini: tre piccole pesti agli ordini di Di Biagio

wpid-italia-under-21-donnarumma-e-bernardeschi-maxw-654.jpgDomani sera (20:45) ci sarà l’esordio, a Cracovia, dell’Italia Under 21 contro i pari età della Danimarca. Complice il calciomercato, alcune delle stelle della nostra nazionale non stanno passando un ‘momento mediatico’ sereno visti i rapporti tutt’altro che idilliaci tra i ragazzi e i loro agenti da una parte e i club e la tifoseria dall’altra.
IL ‘NO!’ INATTESO – 1, 12 e 10: sono questi i numeri dei ‘cuori ingrati’ azzurrini impegnati nel braccio di ferro con le società di appartenenza. Il primo e più fragoroso caso è quello di Donnarumma. Il 18enne portiere rossonero, per bocca di Mino Raiola, ha rimandato al mittente l’ultima proposta di rinnovo avanzata dal Milan: fonti vicine al club parlano di 5,5 milioni netti a stagione per cinque anni più eventuali bonus legati ai risultati; elemento di conflitto sarebbe una ‘clausola-Champions rescissoria’ tra i 20 e i 30 milioni in caso di mancato raggiungimento dell’obiettivo già nella prossima stagione pretesa dall’agente del ragazzo. La ferrea volontà di Fassone e Mirabelli di non piegarsi alla richiesta sopraindicata ha portato alla rottura, con il diktat cinese di non vendere comunque il ragazzo; se così dovessero andare le cose per Donnarumma si aprirebbero le porte della tribuna di San Siro.
IL ‘SI!’ CATEGORICO – Da ‘vittima’ a ‘carnefice’, il Milan è immischiato anche nell’affare-Conti. Il terzino dell’Atalanta – 8 gol e 4 assist in A nella stagione appena chiusa – ha dato mandato al suo procuratore, Giuffredi, di finalizzare il suo trasferimento da Zingonia a Milanello; la società del presidente Percassi però non vorrebbe privarsi in blocco di tutti i suoi talenti e reputa bassa l’offerta milanista da 20 milioni di euro. Dopo le prime schermaglie l’agente del ragazzo ha rotto gli indugi minacciando addirittura di “disertare il ritiro degli orobici se non dovesse concretizzarsi la cessione in tempi brevi al Milan”. Da par suo la dirigenza della Dea si è detta reticente a far partire il giocatore – anche per espressa richiesta di mister Gasperini – aggiungendo che per Conti esiste un’offerta importante da un’altra big, dunque, vanno valutate entrambe le alternative”.
IL ‘NI…’ SOSPETTOSO – Per finire, analizziamo la vicenda legata al futuro di Federico Bernardeschi. Il numero 10 della selezione di Gigi Di Biagio, oltre che della Fiorentina, continua a non sciogliere le riserve sul proprio futuro. L’offerta di rinnovo della società gigliata – definita “importantissima” dal ds Corvino –  è pervenuta da tempo al giocatore (2,7 milioni netti), che però non ha ancora dato una risposta. Sul talento di Carrara ci sono forti la Juve, che lo considera l’alternativa italiana a Douglas Costa del Bayern, e l’Inter, la quale metterebbe il classe ’94 al centro del proprio progetto tecnico di rilancio. Le cifre legate al ragazzo, con il contratto in scadenza nel 2019, narrano di un costo del cartellino tra i 30 e i 40 milioni di euro.
    Print       Email

You might also like...

Serie A

Serie A: il punto sul mercato

Read More →