Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Arf! 2017

By   /   29 Maggio 2017  /   Commenti disabilitati su Arf! 2017

Manifesto ARF3Roma. Si è chiusa a Testaccio la terza edizione di Arf! festival del fumetto di Roma.

Come ho avuto modo di scrivere in varie occasioni questo evento, legato al fumetto, si caratterizza per la ricerca di un approccio più artisticofumettistico e meno di intrattenimento rispetto ad altre manifestazioni. Questo è un elemento che si percepisce guardando il programma degli eventi ma soprattutto passeggiando per il Macro di Testaccio. Stand esclusivamente di editori, tantissimi autori, e la consapevolezza che chi è presente all’Arf! è li per un motivo: il fumetto! Ormai era diventato un “mantra”: “Le fiere del fumetto senza cosplay e senza youtuber non si possono fare”. Arf! è la smentita a questa affermazione! Fare una fiera incentrata sul fumetto senza orpelli, balli, palchi, fuochi d’artificio e folle di bambini esultanti che acclamano l’eroe del momento che imperversa sul web è possibile. Anzi, oltre che possibile è auspicabile che altri prendano esempio e seguano la rotta segnata dal team che organizza Arf! riportando il fumetto al centro degli eventi sul fumetto.

Tantissimi gli editori presenti in fiera, con la loro produzione editoriale e spesso addirittura con volumi in anteprima. Tra i titoli che mi hanno colpito maggiormente ci sono sicuramente l’edizione illustrata (da La Tram) de “Il libro della giungla” di Kipling edito da Kleiner Flug, la nuovissima edizione di “La guida per la dominazione del Mondo” edito da Manfont, il secondo albo dei simpatici “Moftri” della Bugs comics,  il secondo numero di Mokapop presenta, il monumentale “Rovine” della Tunué ed il fantastico “Le due metà della luna” sempre edito dalla Tunué e tanti altri. Rispetto all’anno passato c’è stata una piccola rivoluzione per quanto riguarda la disposizione degli stand. Rivoluzione di successo perché divide in maniera precisa le aree di interesse: da una parte gli stand delle fumetterie, lo spazio centrale dedicato agli editori, e le due “ali” rispettivamente per autoproduzioni e area Kids. Molto bella anche l’area Artist Alley con i disegnatori a disposizione per commission e sketch, magari su un artbook. Cavenago2Oltre alla bellissima mostra di Manara all’interno della fiera erano presenti altri percorsi espositivi. Uno dedicato al progetto “Mickey” della Glénat, uno alla disegnatrice Marvel Sara Pichelli, Gigi Cavenago con i suoi splendidi lavori su Dylan Dog ed infine Bianca Bagnarelli con i suoi “frammenti dell’immaginario”. Una bella iniziativa nata dalla collaborazione con Press-up è stata la distribuzione omaggio di un albo promozionale di “Mercurio Loi”, personaggio della Bonelli adesso in edicola con il numero uno. Facendo il classico bilancio di questa manifestazione posso dire di aver visto un ottimo passo in avanti rispetto alle passate edizioni, segno che c’è un buon indice di gradimento del pubblico e degli addetti ai lavori.

Unico appunto: il caldo! La struttura con le vetrate e la tanta affluenza di pubblico rende la fiera una serra. Questa è sicuramente una problematica da superare. Magari una partnership per l’anno prossimo con una ditta di ventilatori.

Battute a parte…Ci vediamo ad Arf! 2018!

di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Gherd La ragazza della nebbia

Read More →