Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Serie A  >  Current Article

Milan – Primi passi per l’Europa: addii, rinnovi e… Musacchio

By   /   22 maggio 2017  /   Commenti disabilitati su Milan – Primi passi per l’Europa: addii, rinnovi e… Musacchio

wpid-b61763426eeda595880e20760860282d-kY6B-U43320562021020VDH-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443.jpgArchiviata la qualificazione all’Europa League passando per i preliminari di Luglio – obiettivo minimo stagionale – il nuovo Milan cinese ha già iniziato a gettare le basi per la prossima stagione, quella del definitivo rilancio.

CERTEZZA TECNICA – Nella gara di ieri vinta 3-0 contro il Bologna di Donadoni, l’ultima stagionale a San Siro davanti a 40.000 spettatori, Montella si è detto orgoglioso della rosa allenata quest’anno perché i ragazzi hanno dato tutti, rimanendo compatti anche nei momenti meno esaltanti”; come biasimare del resto l’Aereoplanino, unico a potersi fregiare di un titolo in Italia – la Supercoppa – oltre la superlativa Juventus. Parlando dei successivi step il tecnico campano ha poi aggiunto di essere fiducioso nei riguardi di una società – quella rappresentata da Fassone e Mirabelli – solida e ambiziosa, obiettivo per il futuro? “Il ritorno in Champions League!”.

DUBBI E CERTEZZE – Sul tabellino dei marcatori di ieri sono finiti tre giocatori che, in rossonero, avranno destini differenti: Deulofeu, Honda e Lapadula. Lo spagnolo, che a gennaio ha fortemente voluto il Milan, ha convinto l’ambiente con ottime prestazione (4 gol e 3 assist) ma, a quanto pare, trattenerlo non sarà semplice: il Barcellona infatti può riscattare il cartellino del proprio canterano per 15 milioni di euro e, successivamente, rivenderlo al miglior offerente; sul ragazzo sembra concreto l’interesse del Napoli, alla ricerca di un’alternativa sugli esterni d’attacco vista la metamorfosi di Mertens, e della Roma, con Monchi che aveva già portato il classe ’94 a Siviglia due anni fa sotto la sua gestione. Chi certamente svuoterà a breve l’armadietto di Milanello è invece Keisuke Honda: il giapponese ha salutato pubblico e compagni con un gol su punizione, dopo una stagione vissuta da esubero come testimoniano gli appena 131′ minuti giocati: “Dopo 3 anni e mezzo lascio questa società che mi ha dato molto, continuerò altrove a cercare di migliorarmi per raggiungere i miei obiettivi”. Su di lui club inglesi ed extraeuropei. Chi infine sta ‘sgomitando’ in questo ultimo sgmento di stagione per meritarsi la riconfera è Gianluca Lapadula; con Bacca evidentamente nervoso e sul piede di partenza, l’attacco del Diavolo ripartirà molto probabilmente da lui;  impossibile però credere – viste le ambizioni – all’ex Pescara come centravanti di riferimento: Morata, Aubameyang e Belotti sono profili che alla dirigenza piacciono ma, con tre competizioni all’orizzonte, per l’attuale numero 9 ci sarà di certo più spazio per potersi mettere maggiormente in luce.

ARRIVI E RINNOVI – La più grande novità targata 2017/2018, sulla quale Montella sta dimostrando già di lavorare in queste ultime uscite, è lo storico passaggio del Milan alla difesa a 3: tabù assoluto nei 30 anni di presidenza Berlusconi e, da sempre, marchio di fabbrica dell’allenatore ex Fiorentina. In tal senso sono da registrare le visite mediche svolte in mattinata da Musacchio, difensore argentino con passaporto italiano in arrivo dal Villareal per circa 18 milioni di euro. Il primo colpo della nuova dirigenza era già stato vicino al club la scorsa estate e rappresenta, per il sistema di gioco caro al mister, un elemento cardine data la sua duttilità e le capacità tecniche necessarie per poter impostare il gioco fin dalle retrovie. Accanto al 26enne ci sarà senz’altro Alessio Romagnoli, il difensore romano ha poi auspicato il rinnovo di altri due suoi compegni che nel Milan del futuro dovranno giocare un ruolo fondamentale: Auspico che al più presto Donnarumma e Suso possano rinnovare. Per noi sono due elementi imprescindibili se vogliamo ambire ai traguardi massimi. Gli ho chiesto di restare”.

    Print       Email

You might also like...

wpid-PicsArt_04-23-4.41.20.png

Serie A – Berna&Maurito: le facce tristi di Fiorentina-Inter

Read More →