Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Deadpool: Il mercenario di Venezia

By   /   10 maggio 2017  /   Commenti disabilitati su Deadpool: Il mercenario di Venezia

venezia1William Shakespeare incontra Deadpool. Sul “palco” si incontrano il “Bardo”, uno dei più influenti ed importanti autori della nostra cultura e il logorroico “mercenario chiacchierone” creato durante gli anni 90 da Liefield. Come nasce l’idea di questo “mesh up” fumettistico-letterario?

Lo crea l’autore di questa storia, Ian Doescher, sceneggiatore che già in passato si era cimentato in adattamenti simili. Doescher infatti è celebre per aver “riscritto” la saga di Star Wars con lo stile del teatro elisabettiano tanto caro al Bardo. “Il mercenario di Venezia” in USA è stato pubblicato come albo mensile, ovvero Deadpool n°21, mentre da noi viene proposto in un lussuoso volumetto cartonato deluxe.

La trama di questo albo è un continuo susseguirsi di personaggi, citazioni e situazioni che richiamano le opere di Shakespeare. Si parte dall’incontro di Deadpool con il Bardo (una sorta di meta fumetto distorto) fino all’epilogo, con un Deadpool soddisfatto di aver fatto “amicizia” con le “allegre comari”. La parte grafica dell’albo è opera di Bruno Oliveira, autore che riesce bene nell’impresa di fondere lo stile dei supereroi con quello tipico del teatro elisabettiano. Come valutare un fumetto simile? Sicuramente non ci troviamo al cospetto di un capolavoro, ne tantomeno di un’opera di alto livello culturale. venezia2Credo che sia possibile definirlo un “esperimento” narrativo. Certo, in passato ci sono stati tentativi di “crossover” tra i fumetti ed il Bardo come ad esempio nel Sandman di Neil Gaiman che, onestamente, resteranno nella storia del fumetto al contrario di questa avventura di Deadpool. Fa sempre piacere che una casa editrice cerchi di fare cultura con il fumetto, ma “farcire” una semplice storiellina di Deadpool con citazioni celebri tratte delle opere di Shakespeare secondo me non è il modo migliore di dare spessore culturale ad un’opera.

Dal punta di vista editoriale il volume edito dalla Panini è realizzato in maniera fantastica. Copertina con effetti a rilievo e doratura. Ovviamente stiamo parlando di un fumetto di 64 pagine al prezzo di 9,90 euro. Se siete dei fan di Deadpool questo potrebbe essere un volume simpatico da aggiungere alla collezione.

Se invece siete attratti dalla presenza di Shakespeare questo fumetto potrebbe essere un lettura di poco interesse culturale. “Leggere o non leggere questo è il dilemma” vi lascio con un “dubbio amletico” degno di Deadpool.

Deadpool: Il mercenario di Venezia. Cartonato, a colori, 64 Pag, euro 9,90

di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

disciplina1

Quaderno di disciplina

Read More →