Loading...
You are here:  Home  >  Accade oggi  >  Current Article

12 aprile 1973: A Milano un corteo di neofascisti causa la morte dell’agente Marino

By   /   12 Aprile 2017  /   Commenti disabilitati su 12 aprile 1973: A Milano un corteo di neofascisti causa la morte dell’agente Marino

Giovedì neroDurante un corteo non autorizzato del Movimento Sociale Italiano a Milano, a causa dell’esplosione di due bombe a mano muore l’agente Antonio Marino. Già al suo inizio il corteo, capitanato da Franco Maria Servello vicesegretario dell’MSI e dall’onorevole Francesco Petronio, si lasciò alle spalle distruzione e devastazione. Per prima fu invasa e vandalizzata la Casa dello Studente di Viale Romagna e successivamente toccò all’Istituto Magistrale Virgilio di Piazza Ascoli. Le indagini individuarono come i colpevoli dell’omicidio Vittorio Loi e Maurizio Murelli, ma soprattutto dimostrarono le connessioni tra il partito e i neofascisti milanesi. I due giovani vennero condannati a 18 e 19 anni di carcere, inoltre la magistratura chiese l’autorizzazione a procedere contro i deputati Servello e Petronio, ma la Camera negò il permesso ritenendo che non ci fossero gli estremi.

    Print       Email

You might also like...

4 gennaio 2010: Muore Tsutomu Yamaguchi sopravvissuto alle atomiche di Hiroshima e Nagasaki

Read More →