Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Arte  >  Current Article

Bologna in totale sintonia multimediale con Salvador Dalì

By   /   10 aprile 2017  /   Commenti disabilitati su Bologna in totale sintonia multimediale con Salvador Dalì

Foto Dalì BO

Quella allestita a Bologna a Palazzo Belloni non è una semplice mostra. Del tutto innovativa, “Dalì Experience” fino al 7 maggio promette di stupire tutti, coinvolgendo l’intera città felsinea.

Il grande genio catalano Salvador Dalì è presente nell’occasione con oltre 200 opere pronte a dialogare con le più svariate esperienze interattive. Facendo seguito ad eventi nazionali come “Van Gogh Alive” o, a livello internazionale, alle mostre con installazioni in 3D e realtà aumentata del Louvre, il Gruppo Loop si è cimentato a Bologna in una vera e propria rassegna multisensoriale.

Partiamo dalla location e dai sontuosi interni di quel Palazzo Belloni, settecentesco e centralissimo edificio vicino a Piazza Maggiore, trasformato in prestigiosa sede espositiva. Questo è il punto focale della mostra che riserva al pubblico la visione dei capolavori del grande artista spagnolo.

Salvador Dalì (1904-1989), pittore e grande interprete del surrealismo, ma anche abile disegnatore tecnico, scultore, orafo, cineasta e scenografo, è presente davvero in tutta la città. Alcune opere monumentali sono esposte in spazi urbani “strategici”, mentre filmati vengono proiettati sui palazzi del centro, senza dimenticare la periferia e gli eventi a sorpresa: insomma un coinvolgimento totale.

Si tratta di un progetto nuovo, decisamente orientato verso il futuro e che, c’è da scommettere, verrà replicato in altri contesti e con altri artisti. La tecnologia del resto ormai la fa da padrona con le esperienze interattive, la realtà aumentata, le animazioni in 3D e molto altro, a tutto vantaggio dello spettatore che può interagire a 360 gradi con le opere d’arte.

Tra l’altro Salvador Dalì fu un vero campione della comunicazione, abile gestore della propria immagine, a partire dai suoi celebri baffi all’insù; fu proprio lui il primo ad intuire l’importanza dei media e delle nuove tecnologie per il raggiungimento del successo.

Le opere dell’intramontabile Dalì provengono dalla Collezione “The Dalì Universe“, una delle più ricche riguardanti il maestro. Tra le altre sono presenti in rassegna 22 sculture, 10 opere in vetro realizzate in collaborazione con la cristalleria Daum di Nancy, creazioni orafe e oltre 100 lavori grafici, nonché 4 sculture monumentali. Una vasta panoramica dunque sul variegato percorso artistico del maestro.

Le opere possono essere “scoperte”, in uno con l’animo dell’artista, proprio grazie al contributo creativo della tecnologia che stimola continuamente il pubblico all’uso dei sensi per interagire con l’universo Dalì. Addirittura è disponibile una App di realtà aumentata che consente di osservare il paesaggio urbano con lo sguardo del maestro.

Bologna dunque invasa dai simboli del genio catalano: non solo baffi all’insù, ma anche rinoceronti o orologi che si liquefanno. Il tutto crea in città un’atmosfera giocosa ed unica consentendo al capoluogo emiliano di fondersi idealmente in un’opera totale con i capolavori e con la dimensione onirica e surreale del protagonista dell’evento.

Da segnalare la presenza della scultura in bronzo “Alice in Wonderland” che immortala la “Alice nel paese delle meraviglie” di Lewis Carroll, e di un’installazione multimediale che raffigura gli occhi tratti dal film “Io ti salverò” di Hitchcock.

Infine le installazioni di Dalì dedicate ai classici della letteratura tra cui “Il bestiario” di Jean de La Fontaine, il “Gargantua e Pantagruel” di Rabelais, “L’arte di amare” di Ovidio o il “Decamerone” di Boccaccio oltre a tutte le testimonianze da “grande artigiano” tramandate da Dalì che si cimentò al alti livelli con l’oro e il cristallo.

Una mostra insomma innovativa e che rappresenta un “boccone” insolito per tutti i turisti che potranno gustare l’arte congiuntamente alle specialità enogastronomiche del territorio bolognese per un’esperienza davvero “con i baffi”.

di Aurora Portesio

Dalì Experience
a cura del Gruppo Loop
dal 25 novembre 2016 al 7 maggio 2017
Palazzo Belloni, Via Barberia 19, Bologna
orari: da martedì a giovedì e domenica ore 10-20; venerdì e sabato ore 10-23

    Print       Email

You might also like...

Foto dentro Caravaggio

Caravaggio ai raggi “X”

Read More →