Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

La Turchia rivedrà le relazioni con l’Unione Europea

By   /   24 Marzo 2017  /   Commenti disabilitati su La Turchia rivedrà le relazioni con l’Unione Europea

erdoganIl Presidente Turco Recep Tayyip Erdogan, in un’intervista con la CNN turca, ha dichiarato che, dopo il referendum presidenziale, la Turchia, pur mantenendo le relazioni economiche con l’Unione Europea, rivedrà tutte le relazioni politiche e amministrative, compresa la questione dei migranti.

Secondo Erdogan, l’Unione Europea ha tradito i suoi valori non permettendo ai suoi inviati lo svolgimento della campagna referendaria. Inoltre, nonostante gli sforzi compiuti dalla Turchia per sviluppare legami con l’Europa in cambio la stessa non ha ricevuto nulla: “La causa principale dei problemi attuali dell’Unione Europea è il comportamento di alcuni suoi stati membri”.

Naturalmente si riferisce a Germania e Olanda, che gli hanno negato la propaganda elettorale per il referendum del 16 aprile prossimo, con il quale la Turchia diverrà Repubblica Presidenziale ed Erdogan avrà maggiori poteri.

Nell’intervista, il Presidente Turco ha anche parlato della sua prossima visita a Washington, prevista in maggio, dove incontrerà il Presidente Americano Donald Trump e con il quale affronterà i temi della Siria e, soprattutto, la spinosa questione di Fethullah Gulen, colui che secondo Erdogan è il capo ispiratore del fallito golpe dello scorso 15 luglio e di cui ne chiede l’estradizione.

Erdogan si è anche detto preoccupato delle relazioni che Russia e Stati Uniti intrattengono con le Unità di Protezione del Popolo (YPG) e il Partito dei Lavoratori Curdi (PKK) che operano in Siria. Il PKK è considerato il principale nemico turco in quanto mira all’indipendenza della minoranza curda. Le stesse critiche sono state espresse anche ai paesi dell’Unione Europea che tollerano e fiancheggiano le attività del PKK.

In merito all’inserimento della Turchia trai i Paesi soggetti al divieto di portare computer portatili e i-pad a bordo degli aerei, Erdogan è stato molto critico e ha aggiunto: “Questo ha ridotto la reciproca fiducia, ma mi auguro che la questione venga presto chiarita”.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

La Turchia pronta a inviare truppe in Libia

Read More →