Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Premier League  >  Current Article

Premier – Darmian: “Maldini idolo, porterei Pirlo allo United, Tevez il più duro”

By   /   8 febbraio 2017  /   Commenti disabilitati su Premier – Darmian: “Maldini idolo, porterei Pirlo allo United, Tevez il più duro”

Intervistato ai microfoni ufficiali del suo club il terzino della Nazionale Matteo Darmian si racconta e svela tre retroscena interessanti.

UN CAPITANO – Il primo riguarda Paolo Maldini, suo capitano ai tempi dell’esordio in A con il Milan: “A parte il ruolo e la trafila nelle giovanili a Milanello, è il calciatore al quale mi sono sempre ispirato per il suo modo di essere e di allenarsi. Un’icona per me. Ho avuto la fortuna di far parte della rosa nei suoi ultimi anni rossoneri (2007-2009) e gli ho chiesto la maglia. È quella che custodisco con maggiore gelosia”.

REGISTA DA OSCAR – Su un altro ex campione milanista, invece, Darmian non ha dubbi nel consigliarlo al proprio manager Mourinho come rinforzo per il Manchester: “Ci sono tanti calciatori bravi con cui ho giocato e che ci potrebbero permettere di migliorare, ma se devo fare un nome allora dico Andrea Pirlo. In Nazionale ho potuto apprezzarne le qualità davvero fuori dal comune. È uno di quelli che ti cambia una squadra.

FORTE APACHE – Per finire, una considerazione sull’avversario più ostico che Darmian si è trovato a fronteggiare nelle sue oltre 250 partite tra i professionisti: “Beh, ricordo i maniera particolare i derby giocati con il Torino contro la Juventus; c’era Tevez che non mollava mai e pressava ogni avversario gli capitasse a tiro. Decisamente è lui il ‘peggior’ avversario mai affrontato”.

FUTURO INCERTO – Acquistato la scorsa estate da Van Gaal per 18 milioni di euro più 2 di bonus, dopo che il Torino lo aveva prelevato dal Palermo per poco più di 1,5 milioni di euro nel 2013, Darmian non sta trovando quest’anno (appena 15 apparizioni) la continuità che ha avuto la passata stagione (39 presenze). Lui comunque si dice “pronto a proseguire questa avventura inglese”, nonostante i rumors di mercato lo accostino spesso e volentieri al ritorno in Italia – Inter su tutte -. D’altronde, a parte questo, il classe ’89 ha ancora un anno di contratto con opzione per un’ulteriore stagione; staremo a vedere in estate, dunque, se sarà tempo di tornare in Serie A, oppure, proseguire l’eccitante avventura straniera con i Red Devils.

    Print       Email

You might also like...

wpid-wp-1481029587388.jpg

Premier – Salvezza e ottavi Champions: i paradossi del Leicester

Read More →