Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Attualità  >  Current Article

Terracina: rinvenuta la statua di Diana Cacciatrice

By   /   23 gennaio 2017  /   1 Comment

testa-dianaSensazionale scoperta archeologica nel comune di Terracina, in pieno territorio pontino: durante degli scavi sono emersi dal sottosuolo importanti resti romani e addirittura una statua risalente a duemila anni fa.

Tutto è avvenuto per caso durante la realizzazione di adeguamenti tecnici nell’area del distributore di carburante Agip in via Roma, una delle vie principali della cittadina laziale.

Durante gli scavi è emerso un antico lastricato e una muratura risalente all’età imperiale, oltre a resti medioevali. Un secondo saggio ha poi portato alla luce altri resti di un  complesso termale scoperto nel 2000: un calidarium in eccellente stato di conservazione abbellito da lastre di marmo provenienti da ogni parte dell’Impero romano a testimoniare l’importanza che Terracina aveva in epoca romana.

In questo luogo è stata rinvenuta la statua marmorea della dea “Diana Cacciatrice”, di cui è stata recuperata anche la testa.

A seguito di queste scoperte il Ministero per i Beni Culturali ha annunciato che proseguiranno gli scavi in Via Roma con la speranza di poter arrivare a definire le dimensioni e l’organizzazione funzionale sia dell’impianto termale sia dell’assetto di questo quartiere di “Terracina bassa” nella quale la struttura era inserito.

di Andrea Barboni

    Print       Email
  • indiano28

    Scusate ma nessuno si è reso conto che questi hanno distrutto una statua di valore inestimabile perché hanno fatto gli scavi in zona archeologica con una fottuta ruspa e nonostante hanno rotto prima la testa hanno continuato a scavare con la ruspa e l’hanno finita di fare a pezzi ma in che paese viviamo da qualsiasi altra parte del mondo avrebbero usato ogni precauzione questi l’hanno tirata fuori colla ruspa

You might also like...

Vinile

Il vinile risorge dalle sue ceneri

Read More →