Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Londra: arriva la tassa sul traffico

By   /   20 Gennaio 2017  /   Commenti disabilitati su Londra: arriva la tassa sul traffico

traffic congestionLo suggerisce il rapporto compilato dalla London Assembly Transport Committee (Comitato per i Trasporti di Londra) che, al fine di ridurre le emissioni di CO2 nella capitale, vorrebbe modificare l’attuale Congestion Charge.

Secondo il rapporto, denominato “London Stalling”, il costo dei ritardi causati dal traffico è aumentato del 30% negli ultimi due anni (pari a circa 6,4 miliardi di Euro all’anno) e, di conseguenza, è incrementato l’inquinamento che di recente ha costretto il sindaco Sadiq Aman Khan ad attivare il blocco delle auto per 3 giorni consecutivi. In particolare, l’uso degli autobus è diventato impossibile a causa delle lunghissime ore d’attesa.

La nuova tassa dovrebbe sostituire l’attuale “Congestion Charge“, introdotta nel 2003 e che tassa l’ingresso dei veicoli nell’area rossa durante i giorni feriali, mentre sono escluse le ore serali e il week-end.

Secondo i nuovi criteri la tassa dovrebbe riferirsi, non solo all’area rossa, ma all’uso delle strade nelle aere di maggiore congestione. Ad essere tassati maggiormente dovrebbero essere i veicoli che si trovano in città nelle ore di punta e anche in base al loro tempo di permanenza in detta aerea.

Questa non è l’unica misura che la Commissione suggerisce. In particolare, il rapporto propone che il rifornimento dei negozi avvenga nelle ore notturne; di riconsiderare il sistema sistema “Click and Collect” (ordinare) alle stazioni ferroviarie e della metropolitana; di devolvere al sindaco le accise sui veicoli (non al governo); di sollecitare le circoscrizioni a individuare nuove aree di parcheggio e le relative tariffe, e infine introdurre nuove tecnologie di monitoraggio per identificare che le emissioni dei veicoli siano compatibili con le “Ultra Low Emission Zone” (zone ad emissione ultra basse) e su tali basi applicare il pedaggio.

Adesso tocca la sindaco Sadiq accogliere tali suggerimenti ed eventualmente tradurli in misure concrete.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

La Rivoluzione dei Gelsomini in Tunisia.

Read More →