Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Premier League  >  Current Article

Premier – Salvezza e ottavi Champions: i paradossi del Leicester

By   /   6 Dicembre 2016  /   Commenti disabilitati su Premier – Salvezza e ottavi Champions: i paradossi del Leicester

C’era una volta il Leicester dei sogni… La squadra di Claudio Ranieri, in questa stagione, non appare neanche lontana parente di quella che lo scorso anno vinse la Premier League tra lo stupore generale. Sono infatti appena 13 i punti raccimolati dalle Foxes in 14 giornate di campionato; l’anno passato di questi tempi Vardy e compagni viaggiavano già a quota 29.

9 A SALVE – Proprio il bomber inglese è una delle maggiori incognite per Ranieri. Jamie non segna con il suo club in gare ufficiali dal 10 settembre, nel giorno della sconfitta casalinga per 1-4 contro il Liverpool. Un’involuzione, quella del 29enne attaccante di Sheffield, che in termini di numeri incide non poco sui risultati della squadra. Un dato su tutti che salta all’occhio è la media di tiri a partita crollata rispetto alla scorsa annata, quella dei 24 gol in 36 gare di Premier: nel 2015/2016 Vardy ha mediamente calciato in porta 3,2 volte; in questo primo terzo di campionato, invece, il dato è crollato ad 1,2 tentativi per match. Paradossalmente, la concorrenza di un parco attaccanti più folto e il salto di qualità mancato in estate – sembrava fatta con l’Arsenal – hanno bloccato l’ascesa di Vardy che, anche in Champions League, è ancora a caccia della sua prima realizzazione

MAL DI TRASFERTA – L’ultima sconfitta in ordine di tempo incassata dai campioni d’Inghilterra in carica allo Stadium of Light di Sunderland (2-1) ha puntato i riflettori anche sull’attuale scarsa tenuta del Leicester in trasferta. Nella cavalcata al titolo il bunker egregiamente comandato da capitan Morgan aveva conquistato una media di 2 punti a partita lontano da King Power Stadium, un lusso se paragonati ai miseri 0,79 punti odierni, frutto di un pareggio e sei sconfitte. Con la zona retrocessione ad una sola lunghezza è intervenuto proprio Wes Morgan davanti ai microfoni dei tabloid per stemperare il serpeggiante presagio di una clamorosa retrocessione: “Bisogna stare calmi. Siamo coscenti della situazione che stiamo vivendo e crediamo di avere tutte le qualità per rialzarci!” . Più realista e laconico invece Ranieri che ha commentato: “Oggi abbiamo perso uno scontro-salvezza in casa di una nostra rivale”. 

EURO-SCIALUPPA – Chiudendo il breve ed impietoso (forse anche irriguardoso per quella che comunque è stata la portata del recente successo) confronto tra il Leicester 15/16 e quello di inizio 16/17, ci piace sottolineare come la Champions League sia invece l’oasi felice dei ragazzi di Ranieri: girone superato con un turno di anticipo e passerella di lusso al do Dragão di Oporto utile solo a ribadire il primato nel Gruppo G; 13 punti, come in Premier, ma in sole 5 partite, 7 gol fatti appena 1 incassato: numeri da favola, numeri da Leicester.

    Print       Email

You might also like...

Premier League – 25^ giornata

Read More →