Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Musica  >  Current Article

I Rolling Stones tornano con “Blue & Lonesome”

By   /   4 Dicembre 2016  /   Commenti disabilitati su I Rolling Stones tornano con “Blue & Lonesome”

rolling-stones-2Passano gli anni, cambia il mondo compresa la loro Inghilterra, ma loro sono sempre lì imperterriti a sfornare nuovi album e calcare palchi di tutto il mondo.

Stiamo parlando di una delle ultime leggende del rock ancora in attività e sopravvissute a tutto, i Rolling Stones che hanno appena pubblicato un nuovo album dal titolo “Blue & Lonesome”.
Uscito il 2 dicembre in tutti i negozi e in streaming nelle piattaforme digitali quali Itunes e Spotify, dieci anni dopo l’ultimo “A bigger bang”, non contiene brani inediti ma dodici perle del blues ri-arrangiate e registrate in presa diretta in tre giorni lo scorso dicembre 2015 nei British Grove Studios di Chiswick, a Londra.

Il venticinquesimo album in studio è co-prodotto dai Glimmer Twins e da Don Was, e vede anche un’ospite d’eccezione, in due brani, il mitico “slow handEric Clapton. Ad eccezione di “I can’t quit you baby”, brano reinterpretato negli anni da molte band, come ad esempio i Led Zeppelin, non troviamo standard blues di fama ma una piccola collezione di perle di genere.

rolling-stones-nuovo-albumDieci pezzi su dodici risalgono al periodo 1955-1961, quello tra le scuole superiori e l’inizio del college per il gruppo, mentre due, “All of your love”, “Everybody knows about my good thing”, testimoniano che, anche se erano già al top della popolarità, continuavano a prestare attenzione a quella scena relegata nel dimenticatoio del mainstream.

L’alchimia e il sound particolare che emerge dalle incisioni sono frutto di cinquant’anni di grande esperienza, ma anche della voglia di provare nuovi lidi. Infatti, le registrazioni sono state effettuate per la prima volta negli studi di proprietà di Mark Knopfler, storico chitarrista e leader dei Dire Straits.

La leggenda vuole che i cinque abbiano iniziato a suonare queste cover solo per trovare il sound adatto al nuovo album di inediti, ma che ci abbiano preso gusto a suonare quel blues datato, tanto da registrare quelle canzoni e confezionare un altro album che ha ragione di esistere.

Nel 2017 saranno previsti nuovi show dal vivo, perché la macchina è ancora su strada e non si ferma più.

di Andrea Barboni

    Print       Email

You might also like...

Gibson e Chapter 11: dichiara fallimento lo storico produttore di strumenti musicali

Read More →