Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Speciale Wormwood

By   /   17 Ottobre 2016  /   Commenti disabilitati su Speciale Wormwood

worm3A mio avviso ci sono, principalmente, due parametri per valutare un fumetto. C’è chi pone la propria attenzione sulla sceneggiatura e chi invece apprezza prevalentemente l’impatto grafico dei disegni. Nel caso di Wormwood non ci sono dubbi! Questo fumetto unisce uno stile grafico pazzesco con una storia originale, folle e totalmente coinvolgente! Il protagonista di Wormwood è un verme, avete capito bene, un piccolo verme! Una delle capacità del “verme” è quella di poter possedere un cadavere. Quindi il nostro personaggio invece di un armadio di vestiti si ritrova con un armadio/cella frigorifera pieno di cadaveri da indossare/possedere. Oltretutto il simpatico protagonista è un grande frequentatore di bar, bettole e locali malfamati dove, inevitabilmente, si procura tanti guai. Nei tre volumi usciti per la IDW, in Italia editi da Magic Press, facciamo la conoscenza con il verme ed i suoi amici, tra cui il signor Pendulum, un robot che aiuta il verme nelle sue avventure e Phoebe una ex stripper del “collettivo Gamenei”, ovvero un gruppo di guerriere che fanno da guardiane al Mondo.

  worm1Inoltre nel corso delle sue avventure Wormwood ha modo di incontrare… Ben Templesmith, ovvero il suo autore che sembra seguirlo in un gioco metafumettistico per poter raccontare in maniera accurata le sue vicende. Le storie di Wormwood sono uniche, tra le caratteristiche più originali ci sono i folli personaggi con cui deve avere a che fare; semplicemente meravigliosi (in modo grottesco, ovvio). Ci sono gli uomini calamari, creature del “luogo oscuro” che viaggiano per i mondi con l’obbiettivo di conquistare e consumare i mondi. Oppure i Leprecani, di origine irlandese, che sono dei rozzi folletti dalla sessualità indefinita famosi per la scarsa igiene e l’altrettanta scarsa intelligenza. Altre personalità importanti del mondo di Wormwood sono i cavalieri dell’apocalisse! Loro vivono in un albergo di lusso, coccolati e viziati per impedirgli di scatenare l’apocalisse. Insomma la vita di Wormwood è piena di avventure e spesso il destino del Mondo è determinato dalle sue azioni, solo che, come frequentemente si lamenta “nessuno apprezza il suo lavoro” perché ogni volta che qualcuno sembra sul punto di distruggere o conquistare il pianeta… Wormwood interviene!

  worm2Ben Templesmith è famoso per il suo lavoro su “30 giorni di notte” uno degli ultimi horror a tema vampiri di grande successo. Il suo stile graffiante e oscuro si adatta perfettamente ad una commedia nera grottesca come Wormwood che al genere horror. Il suo stile grafico è inconfondibile, un mix perfetto tra illustrazione e fumetto, un’unione perfetta di magnificenza grafica e storytelling. La storia nata dalla mente di Ben è sicuramente malata! Ma è questo che la rende tanto avvincente e divertente da leggere. Nessuno si sarebbe mai sognato un fumetto con un verme come protagonista! Tra humor nero, leggende metropolitane e “citazioni lovecraftiane” questa serie si pone come un piccolo capolavoro di genere. I tre volumi usciti in USA sono stati pubblicati in Italia dalla Magic Press edizioni.

Per chi volesse leggere questa serie i volumi da procurarsi sono questi: Wormwood: Cadavere e gentiluomo, Wormwood: Fa male quando faccio pipì, Wormwood: L’invasione dei calamari.

 

Il mio consiglio è semplice! Procuratevi Wormwood! Diventerà il vostro incubo preferito!
Di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Mask’d: the divine children

Read More →