Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

La repubblica del catch

By   /   4 Luglio 2016  /   Commenti disabilitati su La repubblica del catch

catchcoverNicolas de Crècy è un autore eclettico, particolarmente legato al concetto di surreale, di assurdo e di grottesco. Un autore unico con uno stile che si sposa perfettamente con i canoni grafici e narrativi della BD francese. Ma, per nostro somma gioia, de Crècy è anche un grande appassionato di arte e tradizioni giapponesi. Questo suo amore lo ha portato a realizzare numerose pubblicazioni legate al Giappone e, cosa fondamentale, è stato chiamato dalla casa editrice nipponica Shueisha per scrivere e disegnare una storia. Come per i manga tradizionali Nicolas ha dovuto suddividere la storia in pagine da pubblicare settimanalmente sulla rivista Ultra Jump. Questa tipologia di serializzazione ha comportato un approccio nuovo al lavoro da parte di de Crècy che si è dovuto adattare ai tempi di lavorazione serratissimi delle riviste settimanali di manga. Da questo “esperimento” è nato il volume intitolato “La repubblica del catch” realizzato in collaborazione da Shueisha e Casterman.

  catch3Il protagonista di questo fumetto è Mario, uomo piccolo sotto tutti i punti di vista: carattere, statura e considerazione da parte della sua famiglia. In pratica Mario è considerato da tutti una nullità. Gestisce un piccolo negozio di pianoforti (ma lui non sa neanche suonare) e il suo unico amico è un pinguino. Il pinguino, al contrario di Mario, suona benissimo il pianoforte, ed in effetti fa solo quello, ma lo fa con talmente tanto talento che il pianoforte sotto le sue sapienti “zampe” corre, come se fosse una macchina da corsa! Ma perché per Mario è tanto importante la famiglia? Semplice, Mario è parte di una famiglia di mafiosi, quindi per lui la famiglia è tutto. Ma Mario, dall’indole timida e remissiva non cerca di fare “carriera” o di impicciarsi in traffici illegali; a lui basta gestire il piccolo negozio di pianoforti e starsene per conto suo. Purtroppo, per lui, il suo giovanissimo nipote (non immaginate quanto sia giovane) è interessato al suo negozio, e questo fatto porterà solamente tanti guai a Mario. La città dove vive Mario e la sua famiglia è famosa per una cosa, l’amore per la lotta libera (ovvero il catch), ovviamente, tutti i lottatori sono stipendiati dalla famiglia di Mario. Il povero Mario in breve tempo si troverà tradito dalla suo famiglia e assediato da un esercito di lottatori addestratissimi e senza scrupolo, dal canto suo Mario avrà come unico alleato un pinguino pianista…o no? Per fortuna la musica del pinguino attirerà degli spettri, o meglio yokai, che affascinati dalla musica suonata dal pinguino diventeranno amici ed alleati di Mario.

  catch4Un’opera che unisce grottesco ad umorismo, oriente ad occidente, realtà a sogno, crudeltà a delicatezza. Nicolas de Crècy riesce a replicare le atmosfere che hanno reso un capolavoro “Il celestiale Bibendum” riuscendo ad essere meno “ermetico” nella narrazione, ma mantenendo quel tocco magico che solo lui riesce a dare alle sue storie. Con “La repubblica del catch” de Crècy riesce a raggiungere un equilibrio perfetto tra narrazione e stile grafico. Il lavoro svolto nella pubblicazione del volume dalla Eris edizioni è semplicemente fantastico. Ottimi i materiali utilizzati, bellissima la carta degli interni che valorizza la mezzatinta di Crècy in maniera unica. La copertina, con bandelle laterali, è di grande impatto visivo oltre che elegantissima.

  Dopo la pubblicazione del “Celestale Bibendum” la Eris continua a viziare i lettori italiani con un’altro capolavoro di de Crècy!

 

Un volume che non dovrebbe mancare nella collezione di ogni appassionato sia di fumetto europeo che di manga. Un perfetto connubio di stili e narrazioni che vi stupirà! Da non perdere! La repubblica del catch, Eris edizioni. Brossurato, BN, 224 Pag. Euro 17,00

 
di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Panini pubblicherà la DC Comics in Italia

Read More →