Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Quale il nuovo scenario per i migranti ?

By   /   1 Maggio 2016  /   Commenti disabilitati su Quale il nuovo scenario per i migranti ?

migranti 4Fino a ieri i “migranti” giungevano in Europa lungo la rotta balcanica, transitando dalla Turchia e passando per i Balcani, per arrivare in Ungheria o Austria, e da lì girare per tutta l’Europa.

Oggi questa rotta è diventata impossibile, prima per il blocco attuato dagli Ungheresi, poi per quello posto tra la Macedonia e i Balcani e da ultimo per l’accordo euroturco con cui la Germania ha svenduto molte delle posizioni europee per ottenere la collaborazione di Erdogan nel contenere il flusso di siriani verso il vecchio continente.

L’ultimo proverbiale “chiodo sul coperchio della bara” è costituito dalla chiusura della frontiera del Brennero da parte dell’Austria.

A questo si aggiungono una serie di considerazioni di carattere prettamente geografico e meteorologico: ormai la stagione primaverile è sufficientemente avanzata da consentire la navigazione e se la rotta tra la Siria e la Grecia è diventata difficile per gli scafisti (o almeno dovrebbe diventarlo) a causa dell’impegno turco, altrettanto non si può dire del canale di Sicilia.

In secondo luogo il transito attraverso la Libia e l’imbarco dal Golfo della Sirte sono resi più agevoli da una situazione destabilizzata della nostra ex colonia e dall’ovvio accordo tra l’ISIS e gli scafisti.

E’ infatti ovvio che, come scrivevo qualche tempo fa su queste colonne, laddove è possibile, il terrorismo “acquisti” i servizi di logistica in loco, per la maggiore conoscenza del territorio e il minor costo economico, e l’ISIS ha più volte dimostrato di essere molto ferrata in materia commerciale.

E quale miglior via per infiltrare uomini e materiali in Italia che facendolo in modo palese in mezzo a centinaia di passeggeri, contando, poi, sull’apporto della Criminalità Organizzata per farli sparire?

In questo panorama quindi dobbiamo aspettarci, se l’Europa e la NATO non prenderanno misure drastiche, un flusso migratorio senza precedenti dalla Libia all’Italia.

di Marco Eller Vainicher

    Print       Email

You might also like...

L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE COME STRUMENTO DI DETERRENZA

Read More →